Sulle orme di Gavi e Bellingham, chi sono i Primavera che potremmo vedere in prima squadra?

Author

Categories

Share

Dalle ultime rilevazioni effettuate tra gli altri dagli operatori di OptaPaolo, pubblicata questa mattinata sui vari social, il Milan risulta essere la terza squadra più giovane per età media, considerando titolari e subentrati nella stagione 2021/22, con 24 anni e 363 giorni. Dati che dimostrano chiaramente continuità rispetto al progetto Elliott che ha intrapreso questa strategia dal giorno 1.

Ormai i 1999 e 2000 non fanno più notizia con la loro titolarità. I vari Diaz, Tonali, Saelemaekers e Leao si sono presi le loro responsabilità e così anche minuti da protagonisti. In attesa che anche Gabbia, Kalulu, Maldini e Pellegri guadagnino in fiducia, c’è poi una batteria di ancor più giovani che nel corso dell’annata potrebbero rendersi utili alla causa.

In questi giorni naturalmente si è parlato di Jungdal, portiere del 2002 che sarà il secondo sabato sera contro il Verona con ogni probabilità, e anche di un altro Primavera che potrebbe trovare spazio in questa fase emergenziale, ovvero il 2003 ungherese Kerkez, terzino sinistro, che nel pre campionato era stato in grado di dimostrare di poter esser prossimo al salto di categoria.

In rampa di lancio inoltre potrebbero poi esserci altresì Capone (2002), El Hilali (2003) e Roback (2003) tra gli esterni d’attacco, Di Gesù (2002) e Robotti (2002) mediani e Stanga (2002) difensore destrorso. Con Chaka Traorè (2004) mancino talentuoso strappato al Parma in estate da monitorare.

Avendo visto Gavi (2004) titolarissimo in Nations League con la Spagna di Luis Enrique e Bellingham (2003) protagonista da due stagioni col Borussia Dortmund e Inghilterra di Southgate, è normale che si inizi a guardare cosa offra la next gen rossonera. Nella speranza che siano scelte tecniche non dovute ad un infermeria sovraffollata, incubo ricorrente di ogni tifoso.

Milan Primavera: Kerkez - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan Primavera: Kerkez – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Author

Share