Milan, Pioli a Sky Sport: “La squadra era motivata, il livello si è alzato. Noi troppo statici e poco dinamici”

Author

Categories

Share

Al termine dell’esordio stagionale in Champions League, nel match Liverpool-Milan, terminato con la vittoria dei Reds, l’allenatore del Milan, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport:

“Sono arrabbiato per il risultato, che è determinante. Complimenti al Liverpool che ha giocato una grande partita, di intensità superiore alla nostra. Dopo siamo usciti bene, abbiamo ribaltato il risultato. Il rimpianto che dobbiamo avere sono i due goal subiti nel secondo tempo. Anche noi abbiamo sbagliato, ma il livello si è alzato. Questa partita ci farà crescere tanto”.

Sull’approccio: “Non siamo partiti con troppa carica, la squadra era motivata. Ci aspettavamo questa partenza loro, ma con la palla siamo stati statici e poco dinamici. Ma quando la palla ce l’hanno sempre gli avversari, abbiamo corso pericoli. L’ambiente, la partita, l’intensità e la qualità degli avversari ci hanno messo in difficoltà. Dopo abbiamo fatto meglio”.

Sul post gara con Klopp e i dirigenti: “Valutiamo la prestazione, collettiva e dei singoli e le situazioni che abbiamo dovuto affrontare stasera. Poi Klopp è venuto col sorriso, giustamente ha vinto la partita. Ha detto che è stata una grande partita. Peccato per il risultato”.

Sullo stato d’animo: “Vado via con la consapevolezza che la squadra può crescere ancora. Il livello della Champions è alto, ci dobbiamo sforzare nei particolari, che fanno la differenza. Abbiamo sbagliato e abbiamo pagato, ma ci faranno crescere ancora”.

Sul gioco: Avevamo preparato qualche posizione in mezzo al campo, per superare la loro pressione. Ma abbiamo faticato a palleggiare, e ci restava solo la giocata laterale. Quando ti indirizzano da una parte, le situazioni diventano meno vantaggiose. Anche se abbiamo avuto a volte la profondità, andando su Rebic. La trasmissione della palla deve essere veloce, e il pressing del Liverpool ci ha dato fastidio, serviva più movimento. L’azione del goal di Rebic è stata molto bella. Loro sono partiti fortissimo e dovevamo accelerare la giocata e la circolazione della palla. Oggi non avevamo un centravanti e quindi dovevamo palleggiare meglio e muoverci meglio, per poi cercare la profondità”.

Sul secondo goal subito: Il loro goal era di facile lettura e noi possiamo e sappiamo dare meglio. Sia nei goal subiti, che nell’occasione del rigore. Dispiace perché lavoriamo molto su questo tipo di situazioni”.

 

Milan: Stefano Pioli in conferenza
Milan: Stefano Pioli in conferenza – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Author

Share