HomePrimo PianoMessias ad un passo dall'addio: due anni all'insegna della regolarità

Messias ad un passo dall’addio: due anni all’insegna della regolarità

La travagliata storia d’amore tra Junior Messias e il Milan sembra avviarsi sempre più nella via del tramonto. Il Genoa di Gilardino è in forte pressing sul calciatore e nell’arco delle prossime ore la trattativa dovrebbe potrebbe andare in porto. La formula di cui si vocifera è prestito con obbligo di riscatto nel caso di salvezza del club ligure (in questo caso però prima il Milan dovrebbe rinnovare il contratto al brasiliano, in quanto in scadenza il 30 giugno 2024), oppure acquisto a titolo definitivo.

Al momento Messias è a lavoro per il recupero dell’infortunio procuratosi durante la tournée americana, nell’amichevole contro il Real Madrid; Gilardino però conta di averlo a disposizione almeno entro fine settembre.

I DUE ANNI ROSSONERI

Due anni non sono tantissimi, ma neanche pochi, viste e considerate le due pazze stagioni del Diavolo: Scudetto nel 2021/22 e quinto posto (poi diventato quarto grazie alla penalizzazione della Juventus) in quella 2022/23. Messias in questi due anni rossoneri non è stata certo la stella della squadra, ma nei momenti di difficoltà ha sempre cercato di dare il massimo, senza mai tirarsi indietro. C’è chi ha ancora negli occhi l’azione dell’Euroderby di andata, dove quasi a tu per tu con Onana spara fuori; mentre altri ricordano con il sorriso il gol – che ha permesso al Milan di giocarsi la qualificazione, all’ultima partita con il Liverpool, alla fase ad eliminazione diretta della Champions League 2021/22  – contro l’Atletico Madrid, che l’ha fatto finire su tutte le prime pagine dei giornali, un sogno diventato realtà.

Milan: Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Junior Messias (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Poi lo Scudetto, storico e bellissimo, in cui il brasiliano ha contribuito con 5 gol e 2 assist, laureandosi Campione d’Italia 2021/22. Durante quell’estate la dirigenza rossonera decide che Junior meritava di essere riscattato, e così è stato, per circa 5 milioni dal Crotone. L’anno seguente invece è stato complicato per tutti, anche i migliori non sono riusciti a rendere al 100%, ma il cammino in Champions League è stato bellissimo. 6 gol e 3 assist messi a reperto in quest’ultima stagione, confermando comunque la media dell’anno precedente.

IL BISOGNO DI CAMBIAMENTO

Adesso però il Milan necessita un cambiamento, ha bisogno di migliorare ogni singolo reparto che ne abbia bisogno, e quello degli esterni di destra, soprattutto, era decisamente uno di questi. Con l’addio di Messias, che quasi certamente al Genoa giocherà titolare, rimarrà Saelemaekers come sostituto di Samuel Chukwueze, che prenderà il posto da titolare. Posto che negli ultimi anni è sempre stato di tutti e di nessuno, c’era costantemente il dubbio tra Diaz, Messias e Saelemaekers, ma nessuno aveva mai la certezza di poter giocare nuovamente la partita dopo, il che ha più pro che contro.

Milan: Rafael Leao, Junior Messias, Brahim Diaz (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Rafael Leao, Junior Messias, Brahim Diaz (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Da Elliott a Red Bird, il futuro del Milan sembra roseo. Ma quanti intrecci tra i due Fondi

Extra campo, il Milan sembra davvero essere in buone mani con il Fondo americano...

Lazio-Milan: le reazioni social dei rossoneri al combattuto match dell’Olimpico. Tomori celebra anche il ritorno in campo

Un match combattutissimo quello tra Lazio e Milan ieri sera all'Olimpico in cui i...

Milan, quanti cartellini presi contro la Lazio: la situazione tra squalifiche e diffide in vista dell’Empoli

Lazio-Milan è stata una partita ricca di emozioni e cartellini, sia gialli che rossi,...

Lazio, rabbia sui social: lo scambio tra Pellegrini e Immobile dopo la gara col Milan

In casa Lazio la parola che gira di più è antisportività. Il tutto dettato...

Ultim'ora

Da Elliott a Red Bird, il futuro del Milan sembra roseo. Ma quanti intrecci tra i due Fondi

Extra campo, il Milan sembra davvero essere in buone mani con il Fondo americano...

Lazio-Milan: le reazioni social dei rossoneri al combattuto match dell’Olimpico. Tomori celebra anche il ritorno in campo

Un match combattutissimo quello tra Lazio e Milan ieri sera all'Olimpico in cui i...

Milan, quanti cartellini presi contro la Lazio: la situazione tra squalifiche e diffide in vista dell’Empoli

Lazio-Milan è stata una partita ricca di emozioni e cartellini, sia gialli che rossi,...