mercoledì, Maggio 25, 2022

Il Milan va sul mediano, ma la trequarti resta il punto debole

Author

Categories

Share

- Advertisement -
- Advertisement -

Non è ancora ufficiale, tutt’altro. Ma è notizia di oggi che il Milan abbia messo gli occhi molto concretamente su Yacine Adli, centrocampista del Bordeaux che all’evenienza può anche inventarsi trequartista. L’accordo tra le due squadre non c’è ancora, ma quello che si sa è che il giocatore oggi non ha preso parte agli allenamenti con la sua squadra – si dice per il vaccino – e che il club francese avrebbe chiuso per il suo sostituto, Fransergio del Braga.

Un investimento da 10-12 milioni per una casella ancora scoperta, quella del vice Bennacer, ma su cui si può lavorare diversamente. In che senso? Così come successo lo scorso gennaio a stagione in corso con Meite, in per il “quarto mediano” si può eventualmente attendere l’occasione low cost o in prestito a fine mercato. Per intenderci, un Bakayoko lasciato partire per un anno a zero da un Chelsea che, considerandolo fuori dal progetto, si libererebbe del suo ingaggio per un altro anno.

Più che altro perché in questo momento il vero allarme è proprio quello legato al “sottopunta“. Con il rinnovo del prestito dal Real e la maglia numero 10, la società rossonera pare abbia scientemente consegnato le chiavi della trequarti a Brahim Diaz, il quale – nonostante un finale di stagione da protagonista e alcune interessanti fiammate in questo pre-season – non garantisce ancora un rendimento sicuro e costante per un’annata sicuramente impegnativa, considerando anche una Champions League che per quasi tutta la rosa sarà un’esperienza inedita.

Svanito il colpo Ilicic e accantonato quello che è rimasto sempre comunque un sogno difficilmente realizzabile che si chiama Isco, Ziyech è e rimane l’unico obiettivo concreto e sensato per il Diavolo. Utile anche se schierato in alto a destra, proprio per questo motivo quel gruzzoletto che i rossoneri starebbero destinando al Bordeaux avrebbero potuto far comodo per abbozzare una complicata, ma comunque realizzabile, operazione di mercato per strappare il marocchino sempre dal Chelsea.

Il mercato sta entrando nella fase più calda e di tempo ne rimane sempre meno. Ecco perché il duo Maldini e Massara, che finora ha lavorato con criterio e oculatezza, non dovrà sottovalutare la carenza sulla trequarti e garantire alle spalle di Ibra e Giroud un fantasista che faccia davvero fare il salto di qualità a questo Milan.

Milan: Paolo Maldini - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Paolo Maldini – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Author

Share