HomeIn evidenzaIl calendario esorta Maldini: il mediano è una priorità

Il calendario esorta Maldini: il mediano è una priorità

Non servivano i sorteggi in realtà. Nonostante il riscatto di Tonali a cifre modiche rispetto a quelle che erano le premesse, la sensazione che al centrocampo del Milan mancasse ancora una pedina di qualità e soprattutto affidabilità aleggiava già da alcune settimane. Non per altro il nome di Bakayoko – clamoroso ritorno – si è speso e non poco.

Il calendario di ritorno ne ha dato la conferma. È noto infatti che – salvo clamorosi colpi di scena – i due tasselli principali della metà campo rossonera saranno chiamati ad affrontare la Coppa d’Africa con le rispettive nazionali. Tra gennaio e febbraio, proprio in quel mese in cui le combinazioni del sistema informatico della Serie A 2021/22 ha deciso di piazzare i big match contro Inter e Juventus.

Big match senza i titolari: allarme mediana

Dunque, a Pioli toccherà giocarsela senza Kessie e Bennacer, sempre che Costa d’Avorio e Algeria non facciano di tutto per concludere anzitempo la competizione continentale. E proprio perché l’aspirante campioncino Tonali ha fatto fatica a sbocciare nella passata stagione, Paolo Maldini e Frederic Massara hanno ancora di più il compito di puntellare il reparto mediano con un uomo capace di fronteggiare due armate come quelle di Inzaghi (Simone) e Allegri.

In attesa di capire il futuro del frutto del vivaio Pobega – che certo non può garantire più sicurezza rispetto all’ex bresciano – Bakayoko appunto il nome più papabile. Ma nonostante possa vantare il fattore di conoscere già l’ambiente e un girone di ritorno – nel 2019 – di tutto rispetto, l’ultima annata a Napoli non fa ben sperare, così come le poche prestazioni nel centrocampo a due, ruolo che lo trasformava incomprensibilmente in un paracarro.

Notizia si poche ore fa l’interesse per il croato Vlasic del CSKA di Mosca: un giocatore giovane, ma allo stesso tempo di esperienza, che potrebbe arrivare a Milanello con l’ormai usuale formula del prestito con diritto, che potrebbe essere fissato sui 25 milioni di euro. Non proprio bruscolini per le casse rossonere. Resta attendere gli sviluppi, ma stando così le cose, conviene forse di più appoggiarsi sul trespolo e sperare fortemente l’eliminazione precoce di ivoriani e algerini.

Milan: Paolo Maldini - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Paolo Maldini – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Milanello, anno zero: si cambia staff, si cambiano le squadre e si cambiano gli allenamenti. Come si vince di nascosto?

Per tornare a vincere non serve solo una buona Prima Squadra. Gerry Cardinale lo...

Dalla Spagna: Luka Romero verso il prestito all’Alaves

Luka Romero viaggia verso l'Alaves. Questo quanto riportato dalla testata spagnola Relevo, secondo cui...

Sky Sport: in corso a Madrid le visite mediche di Morata

Iniziato poco fa il Morata day. Secondo quanto riportato da Sky Sport sono in...

Scaroni: “Come Lega Serie A paghiamo tutto e non contiamo niente in FIGC. Bisogna rifondare il sistema”

Paolo Scaroni, a margine dell'evento che ha presentato i programmi del Milan per festeggiare...

Ultim'ora

Milanello, anno zero: si cambia staff, si cambiano le squadre e si cambiano gli allenamenti. Come si vince di nascosto?

Per tornare a vincere non serve solo una buona Prima Squadra. Gerry Cardinale lo...

Dalla Spagna: Luka Romero verso il prestito all’Alaves

Luka Romero viaggia verso l'Alaves. Questo quanto riportato dalla testata spagnola Relevo, secondo cui...

Sky Sport: in corso a Madrid le visite mediche di Morata

Iniziato poco fa il Morata day. Secondo quanto riportato da Sky Sport sono in...