HomePrimo PianoMilan, la storia si ripete

Milan, la storia si ripete

Il concetto di tempo ciclico, di corsi e ricorsi, ha origine già nell’antica Grecia, si evolve nel corso dei secoli e viene ripreso da filosofi come Vico e successivamente Nietzsche. Tornano uguali il il giorno e la notte, gli anni solari e lunari e il movimento dei pianeti, in politica si alternano periodi parlamentari e imperiali, mentre in campo economico, periodi di espansione economica e periodi di crisi. In sostanza, la storia si ripete e il calcio non fa certo eccezione, come può testimoniare la partita di ieri del Milan contro lo Spezia. 

CORSI E RICORSI – La sconfitta dei rossoneri per mano della squadra ligure riporta alla mente dei tifosi del Diavolo la partita dello scorso febbraio allo stadio Picco. In quell’occasione la squadra di Pioli si presentò in campo con i ranghi al completo, tranne lo squalificato Calabria, diffidato e ammonito nel match precedente per non rischiare di perdersi il derby della giornata successiva, ma con un atteggiamento deficitario e ingiustificabile che portò la squadra di Italiano a vincere meritatamente. Ecco che le similitudini saltano subito all’occhio con il match di ieri, dalla squalifica ‘premeditata’ di Tonali all’atteggiamento della squadra di Pioli, che, sopratutto nel secondo tempo, è stato insufficiente e, che, insieme al gravissimo errore dell’arbitro Serra, ha condannato i rossoneri ad una sconfitta clamorosa.

REAZIONE OBBLIGATA – La sconfitta dell’anno scorso seguita dalla netta debacle nel derby indirizzarono lo scudetto nelle mani della squadra di Antonio Conte. Per questo il pericolo di un tracollo psicologico dei rossoneri è ciò che preoccupa di più i tifosi e Stefano Pioli, che già nel postpartita di ieri ha voluto battere su questo tasto per trasformare la rabbia e la delusione in carica ed energia positiva per i prossimi incontri contro Juventus e Inter. La caratura degli impegni potrebbe essere di aiuto alla squadra di Pioli per reagire a questo momento, visto che il Milan si gioca le rimanenti chance di vincere il campionato nelle due partite contro i rivali di sempre. I rossoneri devono mandare un segnale forte alle concorrenti e dimostrare di crederci ancora.

La squadra del Milan (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
La squadra del Milan (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

AIA, Damato: “Chiaro il fallo da rigore di Giroud, decisione corretta. Holm si tocca il volto? Non conta”

L'episodio del rigore concesso alla Dea da Orsato, nel primo tempo di Milan-Atalanta (Giroud su...

De Roon a DAZN: “Puntiamo sempre a giocarci i posti per la Champions, le prossime saranno decisive”

Marten De Roon ha parlato ai microfoni di DAZN nel post di Milan-Atalanta, terminata...

Gasperini in conferenza stampa dopo Milan-Atalanta: “Punto molto difficile da guadagnare contro un grande Milan”

Gian Piero Gasperini ha commentato il pareggio di San Siro in conferenza stampa. Contento per...

Ultim'ora

AIA, Damato: “Chiaro il fallo da rigore di Giroud, decisione corretta. Holm si tocca il volto? Non conta”

L'episodio del rigore concesso alla Dea da Orsato, nel primo tempo di Milan-Atalanta (Giroud su...

De Roon a DAZN: “Puntiamo sempre a giocarci i posti per la Champions, le prossime saranno decisive”

Marten De Roon ha parlato ai microfoni di DAZN nel post di Milan-Atalanta, terminata...