HomeIn evidenzaMilan, la colpa è di tutti: da Cardinale in giù, ecco cosa...

Milan, la colpa è di tutti: da Cardinale in giù, ecco cosa non funziona

Se il Milan si ritrova in una situazione delicata, forse la più delicata da diverso tempo a questa parte, la colpa è di tutti. Dei giocatori, che scendono in campo; ma anche dello staff tecnico, dei dirigenti e della proprietà. Perché quando si vince si condivide il successo, quando si perde si condividono le colpe.

Milan, la colpa è di tutti: la proprietà 

Partiamo dalla proprietà. L’analisi, se è vero che la colpa è di tutti per il cattivo periodo del Milan, non può che partire dalla testa. Il nuovo proprietario Gerry Cardinale e la sua RedBird Capital devono rispondere a tante, troppe domande fatte dai tifosi: per rimanere competitivi, bisogna sempre investire di più. E se alcuni pensano che RedBird non spenda e pensi solo al profitto, altri si domandano come sia possibile fare mercato estivo con soli 50 milioni. E ancora, l’assenza di Cardinale, latitante stile Zhang all’Inter. Insomma, se è vero che sono argomenti da bar sport, è altrettanto vero che sono cose pesantissime. I quattro anni con Elliott hanno portato a un risanamento dei conti e a un aumento del fatturato, ma questo non basta: e se è vero che il Milan è gestito come un’azienda ormai, è altrettanto vero che questo, al tifoso, interessa ben poco. E qualche milione in più di budget per la campagna acquisti non farebbe male.

Milan: Gerry Cardinale, Paolo Scaroni (Photo by AC Milan/AC Milan via Getty Images) Redbird
Milan: Gerry Cardinale, Paolo Scaroni (Photo by AC Milan/AC Milan via Getty Images) Redbird

Milan, la colpa è di tutti: i dirigenti 

Paolo Maldini e Ricky Massara, i due dirigenti riferimento di questo Milan. Anche loro finiscono nel mirino della critica, nonostante la memoria corta di tifosi e avversari (in fin dei conti, sono loro che hanno creato la squadra campione d’Italia). Di certo, guardando la campagna acquisti, qualcosa non ha funzionato: De Ketelaere, Vranckx, Thiaw, Dest e Adli, tutte scommesse. Per ora perse, perché nessuno ha reso come ci si aspetta. Il mercato estivo del 2022 ha indebolito la squadra, bisogna alzare il livello delle seconde linee.

Milan: Maldini e Massara (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Paolo Maldini, Frederic Massara (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Milan, la colpa è di tutti: Pioli e lo staff tecnico

Sì, anche Stefano Pioli e lo staff tecnico non sono esenti da colpe. Via Kessie, senza Enzo Fernandez e Renato Sanches, la truppa non è riuscita ancora ad inquadrare né De Ketelaere, né tantomeno tutti gli altri nuovi innesti. E poi gli infortuni: possibile che il Milan, negli ultimi tre anni, sia la squadra che ha registrato più infortuni di tutte in Italia? Al netto della situazione di Maignan, è ormai evidente che ci siano problemi di vario tipo.

Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Stefano Pioli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Milan, la colpa è di tutti: i giocatori

E poi loro, i giocatori. Perché in campo, alla fine, ci vanno loro e sono loro a far gioire e incazzare i tifosi. Speriamo non si sia rotto nulla nello spogliatoio, ma vedere un Tomori distratto come quello recentemente visto in campo, un Tatarusanu che c’è e non c’è, un Theo Hernandez ectoplasmatico (il ragazzo pensa di essere arrivato?) e un Leao spesso al limite del fastidioso (è tornato indietro di due anni o pensa già ad un futuro lontano da Milano?), sono segnali poco incoraggianti. Ed è vero, avete vinto lo Scudetto: ma la gente dimentica in fretta. E il credito è già finito.

Milan: Theo Hernandez (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Theo Hernandez (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Milan, il rendimento di Maignan non è più quello di una volta. Il dato del crollo del francese

Il rendimento di Mike Maignan di questa stagione è uno dei tanti temi contradditori...

Mondo Primavera: Milan-Camarda, trovato l’accordo per il rinnovo del contratto. I dettagli

In casa Milan si discute anche su quello che sarà il futuro di Francesco...

Tuttosport: Montella tifa Milan per il futuro di Arda Guler. Futuro lontano da Madrid

Un futuro che non s'aveva da fare nell'estate scorsa, un matrimonio che s'ha da...

Milan Junior Camp, ufficiali le tappe negli Stati Uniti e Canada. I commenti di Baresi e Pulisic

AC Milan è lieto di annunciare il ritorno del progetto Milan Junior Camp in...

Ultim'ora

Milan, il rendimento di Maignan non è più quello di una volta. Il dato del crollo del francese

Il rendimento di Mike Maignan di questa stagione è uno dei tanti temi contradditori...

Mondo Primavera: Milan-Camarda, trovato l’accordo per il rinnovo del contratto. I dettagli

In casa Milan si discute anche su quello che sarà il futuro di Francesco...

Tuttosport: Montella tifa Milan per il futuro di Arda Guler. Futuro lontano da Madrid

Un futuro che non s'aveva da fare nell'estate scorsa, un matrimonio che s'ha da...