HomeNewsPrima di andare in paradiso, la Juventus passa dall'inferno

Prima di andare in paradiso, la Juventus passa dall’inferno

Contro ogni tipo di pronostico, contro ogni logica calcistica, ammesso che ci sia. Contro media, giornali, futuro ed interrogativi. Il Milan di Stefano Pioli dopo aver battuto per 3-0 la Lazio all’Olimpico, alza ancora di più l’asticella rimontando da 0-2 a 4-2 una gara incredibile contro la Juventus di Maurizio Sarri, che aveva tra l’altro sbloccato il match e raddoppiato proprio ad inizio secondo tempo. Tempo e tempistiche dunque, che hanno reso ancora più incredibile il trionfo rossonero.

PRIMA DI ANDARE IN PARADISO, ILLUSIONE BIANCONERA

Il primo tempo è stato parecchio particolare, non tantissime azioni da gol, ma già dai primi 45 minuti il Milan non sembrava voler indietreggiare. Aveva voglia di spingere, di difendere con ordine, di sfruttare le ripartenze, di fare male a questa Juve. I bianconeri hanno saputo gestire al meglio diversi palloni, calciando comunque poco verso la porta, ma rispondendo presente nei momenti in cui c’era da rendersi pericolosi. Poi il secondo tempo, un avvio strano e particolare, perché i rossoneri sono partiti discretamente bene, tentando di mantenere il pallino del gioco, far girare la palla. Ma all’mprovviso, la solita Juventus tanto forte quanto cinica, alle prime due occasioni create della seconda frazione di gioco sale in cattedra e trafigge ben due volte Gigio Donnarumma. Prima accade grazie ad una cavalcata di Rabiot, che probabilmente ha disputato ieri la partita migliore da quando veste bianconero. Raddoppio invece con il solito Cristiano, che sfrutta un’amnesia difensiva per poi insaccare alle spalle del 99 rossonero. Sembra la fine della “solita” gara con la Juve, l’epilogo dello scudetto. Poi, un lampo..

PRIMA DI ANDARE IN PARADISO, CINQUE MINUTI ALL’INFERNO

Un lampo caratterizzato da un colpo di petto di Ante Rebic che centra il pieno il braccio di Bonucci. La nuova regola è tanto incomprensibile quanto rigida: calcio di rigore e gol di Ibrahimovic. È l’ingresso della Juventus nell’inferno rossonero. Il Milan impiega altri quattro minuti per pareggiare con una splendida incursione di Kessié all’interno dell’area di rigore, prima di fare 3-2 con l’appena entrato Rafael Leao. Gli uomini di Sarri provano a risalire l’onda, qualche timido tiro verso la porta, un colpo di testa di Rugani, ma nulla. Non è quel tipo di serata a cui siamo abituati: Rebic raccoglie la palla di Bonaventura e segna addirittura il gol del 4-2.

Un Milan dalla grinta e dalla carica enorme, una Juventus che si scopre piccola nel momento in cui aveva partita e campionato in cassaforte. Dopo il tris alla Lazio ed il poker alla Juve è un’altra grande serata di Pioli, per la prima volta vittorioso contro i bianconeri. Questa è stata la grande notte del Diavolo che mette inquietudine e ansie nei pensieri juventini che già assaporavano la fuga decisiva e invece restano fermi in classifica, fermi all’inferno, per la prima volta dalla ripartenza della Serie A.

Altre notizie

Ex Milan, Giovanni Galli: “Morata un grandissimo attaccante, non è una seconda scelta. Fonseca? Giusta una seconda chance per lui”

Giovanni Galli ha parlato in esclusiva ai microfoni di SuperNews del nuovo acquisto del...

Di Marzio: ecco la richiesta del Borussia Dortmund per Fullkrug. E per Samardzic…

Niclas Fullkrug ha dato piena disponibilità al Milan per il suo trasferimento. Secondo l’esperto...

Spagna, Alcaraz svela un retroscena dopo la vittoria a Wimbledon: “Ho videochiamato Morata, volevo dargli forza”

La Spagna, domenica scorsa, ha vinto tutto. Non solo la Nazionale maschile di calcio...

Interesse reale del Milan per Samardzic e in difesa spunta Hermoso. Le ultime sul mercato rossonero

Interesse reale e concreto. Il Milan osserva Lazar Samardzic, vecchio pallino anche ai tempi...

Ultim'ora

Ex Milan, Giovanni Galli: “Morata un grandissimo attaccante, non è una seconda scelta. Fonseca? Giusta una seconda chance per lui”

Giovanni Galli ha parlato in esclusiva ai microfoni di SuperNews del nuovo acquisto del...

Di Marzio: ecco la richiesta del Borussia Dortmund per Fullkrug. E per Samardzic…

Niclas Fullkrug ha dato piena disponibilità al Milan per il suo trasferimento. Secondo l’esperto...

Spagna, Alcaraz svela un retroscena dopo la vittoria a Wimbledon: “Ho videochiamato Morata, volevo dargli forza”

La Spagna, domenica scorsa, ha vinto tutto. Non solo la Nazionale maschile di calcio...