HomePrimo PianoMilan, jolly Dalot: un’arma a gara in corso per entrambe le fasce?

Milan, jolly Dalot: un’arma a gara in corso per entrambe le fasce?

Credere nel proprio lavoro“, parola di Ibra che riecheggia a Milanello nonostante le ultime prestazioni del Milan ed il quinto posto arrivato all’improvviso che pesa come un macigno. Lo sa bene anche Diogo Dalot che dopo un inizio altalenante di stagione, prova a trovare la propria dimensione in questo Milan.

Il portoghese, vero e proprio jolly di fascia, si è comportato bene nelle ultime uscite soprattutto quando è subentrato. Contro Parma e Lazio è apparso pimpante sulla corsia di destra, mentre contro il Sassuolo, unica da titolare nelle ultime cinque, non ha sfigurato a sinistra contro Berardi prima di essere travolto anche lui come tutti i suoi compagni dalla doppietta di Raspadori. Un doppio ruolo che, come detto, tra alti e bassi riesce a ricoprire non senza alcuni affanni (vedi Fiorentina) ma che gli possono essere perdonati data la giovane età.

DUE TERZINI AL PREZZO DI UNO?

Classe 1999, il terzino di proprietà del Manchester United ha ancora un futuro tutto da scrivere. Al Milan è arrivato con la formula del prestito e per trattenerlo, i rossoneri dovranno versare nelle casse dei Red Devils almeno una ventina di milioni. La prima offerta, quella da 14 milioni, è stata rispedita al mittente che adesso dovrà rivalutarla anche in proporzione a quelle che saranno le prossime prestazioni offerte dal giocatore.

Due terzini al prezzo di uno. Potrebbe essere questa la variabile che convincerebbe il Milan ad acquistare Dalot per concentrarsi poi negli altri ruoli sul mercato. Al momento infatti i titolari sono Calabria e Theo Hernandez che, al netto di cali e condizioni fisiche, sono insostituibili per Pioli. Il numero 5 però – specie a gara in corso – potrebbe offrire nuove soluzioni tecniche e tattiche e sostituire sia il terzino destro che quello sinistro. Una batteria, quella dei terzini, che si andrebbe poi a completare anche con il ritorno possibile di Andrea Conti ma a prescindere da questo il futuro di Dalot è legato prepotentemente al rush finale di stagione.

Come molti altri giocatori del Milan, anche lui potrebbe diventare un’arma in più per la conquista della Champions e soprattutto un’ottima alternativa ai terzini titolari. Nelle prossime settimane capiremo meglio il destino di Dalot, tra presente e futuro, con diverse valutazioni da fare.

Altre notizie

Kakà: “A De Ketelaere consiglio di godersi il viaggio. Leao mi piace tantissimo, vorrei che rimanesse al Milan”

La Gazzetta dello Sport ha fatto una lunga intervista a Ricardo Kakà. Ecco le...

La lista UEFA deve essere stilata entro la mezzanotte: ci saranno due grandi novità per il Milan?

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il Milan entro la mezzanotte dovrà presentare la...

Salvini non ha dubbi: “L’Inter vincerà il derby, il Milan…”

Matteo Salvini, politico, vice premier e tifoso del Milan ha parlato del prossimo derby...

Leao e Adli si scambiano un messaggio sui social: ecco di che si tratta

Segnali? Rafael Leao ha postato nel tardo pomeriggio nelle sue stories Instagram una foto...

Ultim'ora

Kakà: “A De Ketelaere consiglio di godersi il viaggio. Leao mi piace tantissimo, vorrei che rimanesse al Milan”

La Gazzetta dello Sport ha fatto una lunga intervista a Ricardo Kakà. Ecco le...

La lista UEFA deve essere stilata entro la mezzanotte: ci saranno due grandi novità per il Milan?

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, il Milan entro la mezzanotte dovrà presentare la...

Salvini non ha dubbi: “L’Inter vincerà il derby, il Milan…”

Matteo Salvini, politico, vice premier e tifoso del Milan ha parlato del prossimo derby...