HomePrimo PianoVerso Milan-Inter, Pioli in conferenza: "All'andata ci hanno fregato le aspettative troppo...

Verso Milan-Inter, Pioli in conferenza: “All’andata ci hanno fregato le aspettative troppo alte con cui siamo arrivati. Cosa posso dare ancora al Milan? Tutto”

Stefano Pioli è intervenuto nella conferenza stampa alla vigilia del derby di Milano. Milan e Inter si scontreranno nuovamente domani in un San Siro colorato di rosso e nero. Di seguito le parole del tecnico rossonero.

Sul derby che li aspetta:Secondo me questa è un’occasione in cui possiamo usare tanti termini: orgoglio, riscatto, appartenenza e altri. Chiaro che abbiamo una grande occasione, dobbiamo approfittarne. Sono stati dei giorni di lavoro, perché ormai è passata, l’eliminazione c’è stata e non possiamo più farci nulla. Felici non potevamo esserlo ma abbiamo cercato di essere concentrati su domani“.

Sull’importanza di vincere:Sarebbe importantissima per tante cose, anche per mantenere il secondo posto. Anche per me? Non parliamo di me, sta succedendo troppo e non sta facendo bene. Che cosa chiedo al mio Milan? Di vincere, di far bene da qui alla fine e di dare tutto quello che abbiamo. Credo che il mio Milan possa ancora dare tanto. Troppe critiche nei miei riguardi? Tutti hanno il diritto di criticare e giudicare, c’è chi l’ha fatto in modo rispettoso e chi no, io non posso controllare questa cosa“.

Sulla presa di posizione della curva:La cosa più importante che domani ci saranno 70 mila tifosi a supportare, il resto si affronterà. Non parliamo di Pioli, a pochi interessa di quello che sente e fa Pioli, interessa del Milan di domani, che dev’essere quello migliore possibile, dobbiamo fare una partita eccezionale, veniamo da 5 sconfitte nel derby. Negli scorsi abbiamo provato a cambiare ma non siamo riusciti a vincere. Dobbiamo fare una grande partita per far si che non vincano lo Scudetto domani. Mi auguro che la squadra prenda un po’ di nervosismo sano dei tifosi, che sia sano nervosismo o cattiveria agonistica“.

Sulla Roma:Sono state due partite in cui non siamo riusciti a giocare al nostro livello, loro hanno avuto più qualità negli episodi. Domani non possiamo permetterci di commettere alcuni errori. Domani dobbiamo fare tutto bene, perché il livello è alto e l’avversario è molto forte“.

Se i giocatori hanno chiara l’importanza di domani:Sono sicuro che i giocatori la stiano preparando nel modo migliore possibile e per essere pronti. Scelte tattiche? Potrei sia confermare che cambiare tutto, sono aperto a tutto. Assolutamente si, sanno tutto, poi bisogna metterlo sul campo“.

Se domani si aspetta una reazione per lui:No, la squadra non deve giocare per me, deve farlo per la maglia, il club e i tifosi. Mi aspetto una prestazione da squadra vera e che vuole vincere la partita“.

Cosa può dare ancora al Milan:Tutto mi sento di dare, come ho fatto dal primo giorno. Ho dato tutto e ricevuto tantissimo, posso dare ancora tutto“.

Su come ritrovare la convinzione di essere forti come l’Inter:Lo si può dimostrare domani, giocando con determinazione e cercando di evitare di andare sotto subito. Credo che all’andata siamo arrivati con aspettative altissime e ci siamo scontrati con difficoltà che non siamo riusciti a superare“.

Sulle Similitudini tra l’Euroderby con l’Inter e quello con la Roma: Ci ho pensato, forse quando arriviamo troppo convinti non riusciamo a reagire alle difficoltà. E forse c’è stata un po’ di presunzione con la Roma, ed è una cosa che ci è costata tanto“.

Cosa cambiare domani:Conosciamo i nostri avversari, mi sono dato una priorità e ho insistito su quella, domani vi dirò quale. Dobbiamo recuperare il livello e la determinazione, trovando gli stimoli necessari e preparando al meglio la partita di domani“.

Se potrebbe arrivare la vittoria:Non sarei sorpreso, perché ho molta fiducia nei miei giocatori, poi sarà una partita di sofferenza e in cui sbagliare il meno possibile, ma credo che possiamo vincere“.

Sulle posizioni in centrocampo:Al di là delle posizioni dovremo difendere bene e dovremo sacrificarci tutti, poi quando avremo la palla dovremo essere bravi a gestire per poi fare male. Auspicabile vedere Loftus o Leao più vicini a Giroud per fare reparto? Giochiamo così“.

Milan: Stefano Pioli - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Milan: Stefano Pioli – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

MP GRAPHIC – Milan, stagioni a confronto tra spettatori e incasso: ecco i numeri stagionali delle ultime due annate a San Siro

Si è chiusa pochi giorni fa un'altra stagione per il Milan, che nonostante le...

Nazionali, diverse convocazioni rossonere per l’U20 e l’U19: stage dal 3 al 6 giugno a Tirrenia

Il Milan ha fornito ancora una volta la Nazionale italiana e le sue categorie...

Milan, il progetto seconda squadra prende forma: oggi l’incontro tra Moncada e Kirovski

Giorno dopo giorno prende forma il Milan U23: il club rossonero sta impegnandosi per...

Francesi in bilico. Theo e Mike, un estate da protagonisti: prima l’Europeo, poi il futuro

Uno ha già salutato, sugli altri due non c'è la certezza che il loro...

Ultim'ora

MP GRAPHIC – Milan, stagioni a confronto tra spettatori e incasso: ecco i numeri stagionali delle ultime due annate a San Siro

Si è chiusa pochi giorni fa un'altra stagione per il Milan, che nonostante le...

Nazionali, diverse convocazioni rossonere per l’U20 e l’U19: stage dal 3 al 6 giugno a Tirrenia

Il Milan ha fornito ancora una volta la Nazionale italiana e le sue categorie...

Milan, il progetto seconda squadra prende forma: oggi l’incontro tra Moncada e Kirovski

Giorno dopo giorno prende forma il Milan U23: il club rossonero sta impegnandosi per...