Guidolin: “Mi è piaciuto molto il Milan. Pioli ha dato continuità, ma sa portare anche novità”

Categories

L’ex tecnico dell’Udinese e oggi talent di DAZN Francesco Guidolin ha rilasciato un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport dopo la prima giornata di campionato. Ecco le sue prime impressioni sul Milan.

Mi è piaciuto molto il Milan a Marassi. Pioli ha dato continuità, ma sa portare anche novità. Ad esempio, vogliamo parlare della costruzione dal basso? Si fa quando si può fare. Ho visto Maignan, che è bravo con i piedi e sa creare occasioni per i compagni con i suoi lanci lunghi. Pioli ha la capacità di cambiare, contro la Samp si faceva pressare e poi lanciava Leao. Una scelta diversa. E poi mi è piaciuta la personalità di Brahim Diaz, i ragazzi crescono e per essere campioni bisogna fare il passo giusto in fretta…Anche Tonali sta dimostrando le sue qualità. Il Milan è una squadra giovane che sta costruendo per il futuro“.

Guidolin approva la scelta di Maignan: “Le prime impressioni sono molto buone e se le premesse sono queste direi che la porta rossonera è in buone mani e anche buoni piedi, visto come sa usarli il francese. Maignan ha grande personalità, come tutto il Milan del resto. Basti pensare a come la squadra ha portato a casa i tre punti contro la Sampdoria, che non demeritava. Il Milan ha spirito“.

Su Giroud: “Mi è sempre piaciuto. Giocatore bello da vedere, elegante. Ha qualità tecniche e quando si ambienterà nel campionato italiano potrà fare grandi cose. E’ un uomo esperto e un centravanti di grande livello“.

Sulla coppia Giroud-Ibrahimovic: “Non ho mai apprezzato l’idea del doppio centravanti, ma qui parliamo di due centravanti atipici, particolari. In ogni caso la stagione è lunga e ci sarà bisogno di un reparto d’attacco anche numericamente attrezzato. Non credo che sarà un problema far giocare tutti e Giroud non è soltanto il vice Ibra. Pioli è un tecnico esperto che sa portare novità senza creare stravolgimenti. Saprà come fare“.

Sulle somiglianze tra Pioli e Inzaghi: “Pioli ha qualche anno di più, però la radice è la stessa: sono allenatori moderni, che hanno una buona dose di saggezza e pragmatismo, il che non guasta“.

La corsa scudetto secondo Guidolin: “La Juve ha qualcosa in più sul piano individuale, ma l’Inter è lì, ha mantenuto l’assetto ed è competitiva. Il Milan può contare sulla freschezza del gruppo e ci sono altre squadre che possono lottare e non staranno a guardare“.

Sulla Milano calcistica alla ripartenza: “Tutto il nostro calcio è partito e non penso soltanto agli Europei. Penso alle partite di campionato, che si chiudono con tanti gol, con squadre aperte, divertimento per il pubblico che finalmente può tornare e per gli osservatori. Insomma per tutti quelli che amano il calcio. Speriamo sia un bel campionato, i segnali ci sono“.

Milan: Mike Maignan (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Mike Maignan (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Autore

condividi