HomePrimo PianoMilan Femminile, Christy Grimshaw: "Il Milan era il mio sogno, ho detto...

Milan Femminile, Christy Grimshaw: “Il Milan era il mio sogno, ho detto al mio agente di focalizzarsi solo su ciò”

Dalle strade di Dumbarton a San Siro, il cammino di Christy Grimshaw è narrato in un’intervista alla giocatrice rossonera sul Daily Mail. La 25enne scozzese, con due lauree ed esperienze in quattro paesi diversi (Scozia, Stati Uniti, Francia ed ora Italia), ha parlato della sua storia.

Ho iniziato a giocare in strada con mio fratello, mio padre ed i miei amici a Dumbarton, dove sono cresciuta. Ho iniziato a giocare con una squadra femminile all’età di 12 anni, quindi per 6, 7, 8 anni non ho mai giocato in una squadra. Per una ragazza era difficile“.

La ragazza si è poi trasferita con la famiglia ad Aberdeen, quando era 14enne, solo in quel momento riuscì ad entrare nella squadra femminile della città scozzese. La sua determinazione la dimostrò già a quell’età, era solita a fare 40 minuti di viaggio, dopo la giornata scolastica, 3-4 sere a settimana per allenarsi. Al termine della scuola, volendo anche proseguire gli studi con l’università, trovò un modo per continuare entrambe le cose.

L’avventura negli Stati Uniti e quella in Francia

Ecco che arrivò l’occasione degli Stati Uniti, là poteva esaudire i suoi desideri. Allora, dopo averne parlato con la famiglia, Christy Grimshaw decise di partire per la Florida, dove ha conseguito la doppia laurea in Business Management ed ha continuato a giocare a calcio. Lo scorso anno ha avuto la possibilità di tornare in Europa, andare a giocare in Francia, al Metz. Un’occasione da cogliere al volo, ma la pandemia ha fermato la sua esperienza e la squadra transalpina è retrocessa anche a causa dello stop del campionato dopo 16 giornate. Tempo di tornare in Scozia e pensare ad una nuova avventura.

Per le donne è molto difficile giocare il calcio in maniera professionistica, perché non è un movimento così grande come quello maschile. Devi conoscere le persone giuste; deve andarti tutto per il verso giusto, è molto difficile“.

L’occasione chiamata AC Milan

Dissi al mio agente che avrei voluto spingermi ancora più in là e giocare ad un livello ancora più alto. Iniziò a guardarsi attorno e mi disse che il Milan aveva mostrato interesse, appena l’ho saputo gli ho detto di chiudere tutte le altre porte e focalizzarsi su ciò. Perché quello era il sogno“.

Ad ottobre, la ragazza è partita titolare nel match di San Siro contro la Juventus, perso per 0-1, ecco la sua emozione: “È stato fantastico, è stato un grandissimo giorno per il calcio femminile in Italia. Ovviamente volevamo portare a casa qualcosa, ma c’è sempre una prossima volta. È stata una giornata ed una notte incredibile per noi“.

Da quel momento le rossonere di Maurizio Ganz non hanno più perso, passando anche per la vittoria 4-1 del derby di Milano contro l’Inter, nello stesso weekend di quella maschile. Ora la numero 11 rossonera sogna anche la Nazionale, ma non vuole pensarci troppo: “Ci sono molte ragazze giovani in Scozia e giocatrici che stanno facendo bene in Inghilterra, quindi fin quando giocherò bene per il Milan e segnerò gol, mi focalizzerò su quello. Non sono ancora stata convocata in Nazionale, quindi se gioco bene per il club sono felice. Le altre cose succederanno naturalmente se sarà il momento“.

Maurizio Ganz – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Serie A, trequartisti/esterni più preziosi secondo Transfermarkt: due rossoneri nei primi quattro posti

Transfermarkt ha pubblicato una classifica che riguarda i trequartisti o gli esterni (uomini d'attacco...

Stati Uniti-Brasile 1-1: Pulisic protagonista, Musah sfiora un gol clamoroso

Si è conclusa nella notte italiana, ma pomeriggio statunitense, l'ultima amichevole che precede l'inizio...

Ex Milan, Gattuso riparte dalla Croazia: sarà il tecnico dell’Hajduk Spalato. Ritrova Kalinic… da dirigente

Nuova avventura in panchina per Gennaro Gattuso: l'ex centrocampista e allenatore del Milan riparte...

Milan, contatti per Wieffer: ecco la richiesta del Feyenoord

Un altro olandese per il Milan? Sì, si tratta di Mats Wieffer, centrocampista classe...

Ultim'ora

Serie A, trequartisti/esterni più preziosi secondo Transfermarkt: due rossoneri nei primi quattro posti

Transfermarkt ha pubblicato una classifica che riguarda i trequartisti o gli esterni (uomini d'attacco...

Stati Uniti-Brasile 1-1: Pulisic protagonista, Musah sfiora un gol clamoroso

Si è conclusa nella notte italiana, ma pomeriggio statunitense, l'ultima amichevole che precede l'inizio...

Ex Milan, Gattuso riparte dalla Croazia: sarà il tecnico dell’Hajduk Spalato. Ritrova Kalinic… da dirigente

Nuova avventura in panchina per Gennaro Gattuso: l'ex centrocampista e allenatore del Milan riparte...