Lazio, Lotito e Tare in coro: “Romagnoli e Vecino campioni che ci aiuteranno a competere ad alti livelli”

Lazio: Claudio Lotito - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Lazio: Claudio Lotito - MilanPress, robe dell'altro diavolo

Nel giorno della presentazione ufficiale dei due nuovi acquisti biancocelesti Alessio Romagnoli e Matias Vecino, il presidente della Lazio Claudio Lotito e il direttore sportivo Igli Tare hanno parlato prima della conferenza stampa. Ecco le loro parole.

Lotito: “La genesi di due acquisti che avevamo concordato con il direttore, il quale ha sempre seguito Romagnoli, coltivando il rapporto con il ragazzo per realizzare questo sogno. Noi siamo partiti in un certo modo, poi abbiamo pensato di inserire due elementi di spessore anche relazionale. Alessio è venuto alla Lazio perché ha nel cuore questi colori e pensavo potesse essere un valore aggiunto. Quello che è mancato nella Lazio è che in determinati momenti non riusciva a mantenere alta la tensione. Con lui e Vecino non succederà, sono abituati a certi tipi di partite. Con questi innesti si può competere ad alti livelli“.

Tare: “È una giornata molto bella, abbiamo il piacere di presentare due grandi acquisti che possono arricchire il valore della squadra. Iniziamo da Alessio: è il sogno di un bambino-tifoso che si avvera. Per tanti anni l’ha avuto nel cassetto, dopo esserci incontrati per tante volte, oggi siamo felici di presentarlo. Ha grande esperienza, è stato capitano del Milan: sarà un giocatore di spessore dentro e fuori dal campo. Lui e Vecino sono campioni che ci daranno una grande mano“.

Lazio: Claudio Lotito - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Lazio: Claudio Lotito – MilanPress, robe dell’altro diavolo