HomeNewsForbes, Milan: ecco come funziona la Media House, spiegata dal direttore Siega

Forbes, Milan: ecco come funziona la Media House, spiegata dal direttore Siega

Il Milan negli ultimi 4 anni ha cercato di rinforzare il proprio brand, riuscendoci, anche con l’introduzione di una Media House. I rossoneri hanno infatti inaugurato nel Febbraio 2021 The Studios, il cui obiettivo era quello di superare i confini italiani e raggiungere con proprio materiale gli oltre 500 milioni tifosi nel resto del mondo.

Grazie all’introduzione di The Studios i rossoneri hanno aumentato nettamente, come raccontato da Forbes, la portata del proprio marchio, visibile anche nella crescita esponenziale sui social: dalla stagione 2020-21 il profilo Instagram rossonero ha visto i suoi followers aumentare del 24%, mentre quello di TikTok addirittura del 323%.

Questa crescita esponenziale ha anche aiutato i ricavi commerciali: il merchandise e le sponsorizzazioni infatti hanno contribuito per un terzo nei ricavi della scorsa stagione. Il direttore di The Studios Lamberto Siega ha inoltre spiegato a Forbes il funzionamento della Media House:

“Sono connessi in remoto a Milanello e San Siro e le loro tecnologie. È un ecosistema che lavora per rinforzare e amplificare ogni giorno l’attaccamento dei tifosi attraverso il contenuto, live e on demand, che viene distribuito su ogni piattaforma. È un posto dove tutto il team creativo si riunisce per raccogliere idee e cooperare in ogni ambito di contenuto legato al Milan. Prima i vari team lavoravano separati, ora sono invece connessi e seguono un approccio orientato verso i tifosi”.

Poi continua su alcune difficoltà “Il nostro approccio richiede che il media team si adatti continuamente ai trend più recenti, incoraggiando i tifosi ad interagire col contenuto e l’un l’altro. Al giorno d’oggi per creare un contenuto efficace bisogna legarsi a tutti i mondi ormai uniti al calcio: fashion, musica, e-sports e design”.

Conclude poi parlando dell’audience ricercata: “Il contenuto è fatto seguendo tre tipi di audience che il club ha individuato nel corso degli anni: un contenuto lungo fatto per i tifosi di lunga data e i più affezionati che non ne hanno mai abbastanza del Milan e dei giocatori; un contenuto live che precede e segue le partite e i diversi eventi; e un contenuto rapido fatto per un generazione più giovane che spende molto tempo su social media come TikTok e Instagram”.

The Studios: Milan Media House (Photo Credit: AC Milan)
The Studios: Milan Media House (Photo Credit: AC Milan)

Altre notizie

Milan giovanissimo: mossa azzardata o rischio calcolato? Eppure una figura esperta non sarebbe poi così male…

Il Milan che sarà nella stagione 2024/25 è un'incognita un pò per tutti. Gli...

Mercato, Daniel Maldini offerto alla Lazio: i biancocelesti ci pensano

Resta in bilico il futuro di Daniel Maldini, che ha fatto ritorno al Milan...

MP – Capello: “ Il Milan due anni fa ha vinto lo scudetto, c’era una base: perché comprare dieci giocatori? Il mercato…”

A margine della Milano Football Week organizzata da Gazzetta dello Sport in piazza Gae...

Femminile, Kosovare Asllani lascia i rossoneri dopo due anni. Il messaggio sui social

Dopo due anni in rossonero, si chiude l'avventura dell'attaccante Kosovare Asllani con il Milan,...

Ultim'ora

Milan giovanissimo: mossa azzardata o rischio calcolato? Eppure una figura esperta non sarebbe poi così male…

Il Milan che sarà nella stagione 2024/25 è un'incognita un pò per tutti. Gli...

Mercato, Daniel Maldini offerto alla Lazio: i biancocelesti ci pensano

Resta in bilico il futuro di Daniel Maldini, che ha fatto ritorno al Milan...

MP – Capello: “ Il Milan due anni fa ha vinto lo scudetto, c’era una base: perché comprare dieci giocatori? Il mercato…”

A margine della Milano Football Week organizzata da Gazzetta dello Sport in piazza Gae...