Milan, conquistare la Champions è d’obbligo, non solo per gli introiti

Author

Categories

Share

Il Milan ha come obiettivo primario quello di centrare la qualificazione in Champions. Competizione che non vede i rossoneri presenti dal 2014, un’eternità per una squadra che ne ha vinte 7. Adesso però i tempi sono molto diversi rispetto ad allora e conquistarsi la tanto ambita qualificazione significa sicuramente avere degli introiti in più da investire sul mercato (una quarantina di milioni tra quote UEFA, sponsor e ricavi vari), ma anche attirare l’attenzione di grandi campioni e riuscire a rinnovare chi ancora è indeciso sul proprio futuro, come Donnarumma e Calhanoglu.

L’edizione odierna di Tuttosport si sofferma proprio su gli ultimi due particolari. La Champions, scrive il quotidiano, cambia eccome le prospettive del Milan sui fronti del mercato e dei rinnovi. Perché giocarla significa compiere un passo enorme nella propria carriera e questo lo sanno benissimo sia il portiere che il trequartista. Nove partite da non sbagliare per indirizzare il futuro sulla strada giusta per il Milan.

Milan: Hakan Calhanoglu - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Hakan Calhanoglu – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Author

Share