HomeNewsCapello: "Scudetto? Il Milan è dietro Inter e Juve. Se arriva De...

Capello: “Scudetto? Il Milan è dietro Inter e Juve. Se arriva De Ketelaere…”

Lo storico tecnico rossonero Fabio Capello ha rilasciato un’intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport nella quale ha detto la sua sulla prossima stagione di Serie A. Discorsi sulla favorita per lo scudetto, ma anche tanto altro: le sue parole.

Inter e Juve sono in vantaggio. L’Inter era già forte, s’è potenziata con Mikhitaryan, un ottimo acquisto, e con Lukaku, che farà la differenza. In Italia non c’è un difensore che possa fermarlo, in Inghilterra è un’altra storia. Se poi prende anche Bremer… Però vediamo Gosens: non deve far rimpiangere Perisic che è stato decisivo con gol, assist, avversari obbligati al raddoppio“.

Sul Milan: “È dietro? Per ora sì. Ha Leao che fa la differenza, ha una delle fasce di sinistra più forti d’Europa, deve ripartire da come aveva finito il campionato: così sarà difficile da affrontare per tutti. Il pilota c’è. Se arriva De Ketelaere ha un gran rinforzo. E poi Origi: buon giocatore, ma va aspettato“.

Sui ritorni di Lukaku e Pogba: “Parliamo di giocatori top. Visto Ibrahimovic? A trentott’ anni è stato decisivo. Questi hanno fisicità e qualità, in Italia dominano. Saranno cavalli di ritorno, ma sono purosangue. Neanche vecchi, nel pieno delle forze“.

Sulle novità tattiche che si aspetta dalle big: “Il Milan per la verità qualcosa ha già fatto l’anno scorso, cambiando in corsa. Ha provato con Calabria e Theo che andavano al centro ma poi, visto che si creavano ingorghi, li ha allargati di nuovo. Pioli sa adattarsi alla partita. Inzaghi e Allegri hanno canoni di gioco più definiti. Ho visto grande attenzione tattica nella Roma. Ma io spero in un’altra novità“.

E conclude: “Spero che la palla viaggi più veloce e verticale. Non sto parlando di lancioni, spero che capiscano. Dico che, riconquistata palla, devono giocare in avanti, con dribbling, verticalizzazioni, come fa il Liverpool e ora anche Guardiola che, non a caso, ha preso il centravanti vero. Meno palloni al portiere, meno passaggi laterali: sono facili, ma servono a togliersi ogni responsabilità, a non rischiare“.

Capello
Fabio Capello – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Verso Milan-Sassuolo, l’analisi dell’avversario

Nella prima giornata del girone di ritorno il Milan di Stefano Pioli ospita, nel...

Verso Milan-Sassuolo: le curiosità del match

Il Milan torna davanti al proprio pubblico dopo tre trasferte consecutive in tutte le...

Atalanta-Sampdoria finisce 2-0, i bergamaschi agganciano momentaneamente il Milan in classifica

L’Atalanta vince agilmente in casa contro la Sampdoria di Dejan Stankovic. I bergamaschi passano...

MP PREVIEW – Verso Milan-Sassuolo: tutto quello che c’è da sapere

Milan-Sassuolo sarà l’anticipo domenicale dell’ora di pranzo valido per la ventesima giornata di Serie...

Ultim'ora

Verso Milan-Sassuolo, l’analisi dell’avversario

Nella prima giornata del girone di ritorno il Milan di Stefano Pioli ospita, nel...

Verso Milan-Sassuolo: le curiosità del match

Il Milan torna davanti al proprio pubblico dopo tre trasferte consecutive in tutte le...

Atalanta-Sampdoria finisce 2-0, i bergamaschi agganciano momentaneamente il Milan in classifica

L’Atalanta vince agilmente in casa contro la Sampdoria di Dejan Stankovic. I bergamaschi passano...