Cannavaro: “Fuga dei difensori? Se ci fosse la mentalità giusta, si farebbe come il Milan”

Fabio Cannavaro
Fabio Cannavaro

L’ex difensore, tra le altre, della Juventus Fabio Cannavaro ha rilasciato un’intervista ai microfoni del Corriere della Sera nella quale ha parlato della situazione dei difensori nel campionato italiano, dopo gli addii di De Ligt, Koulibaly e Chiellini. Ecco le sue parole.

La fuga all’estero dei difensori è la caduta dell’ultimo baluardo. Dispiace perché, e non sembri un paradosso, il nostro campionato resta quello con maggiori margini di crescita: mancano i soldi, mancano le certezze e le grandi cifre girano soltanto in Premier dove le squadre comprano e vendono tra di loro. Ma se ci fosse la giusta mentalità in Italia si investirebbe sui giovani. Come ha fatto il Milan che così ha vinto il campionato. Naturalmente devono essere giovani di qualità, e qui viene il difficile“.

Su quale squadra si stia rinforzando di più: “La Juventus sulla carta. Voglio però rivedere il Pogba vero non quello degli ultimi due anni e poi mi incuriosisce Bremer con una maglia cosi pesante. Di Maria è un fuoriclasse e ha ancora molto da dire. Il Milan può ripetersi, ma le altre si sono rafforzate, Lukaku sarà fondamentale per l’Inter. E poi la Roma: Dybala se sta bene è un colpo da novanta“.

Fabio Cannavaro
Fabio Cannavaro