HomeIn evidenzaFinalmente Chukwueze, ma non basta: il Dortmund sbanca San Siro, Milan con...

Finalmente Chukwueze, ma non basta: il Dortmund sbanca San Siro, Milan con un piede (e mezzo) fuori dalla Champions

Era una partita che avrebbe detto molto sulla qualificazione agli ottavi di finale, ma alla fine ad esultare è solo il Borussia Dortmund: i tedeschi sbancano San Siro 3-1 e guadagnano il primo posto nel girone, mentre il Milan è con un piede e mezzo fuori dalla Champions.

Milan-Borussia Dortmund, primo tempo

Pioli ritrova Giroud e sceglie la migliore formazione possibile, preferendo Adli a Krunic nel ruolo di regista. Terzic risponde con il trio Malen-Reus-Bynoe-Gittens alle spalle di Füllkrug. Partono decisamente meglio i rossoneri, che – dopo un cross basso di Calabria sul quale Chukwueze e Giroud non ci arrivano di poco – al sesto hanno l’occasione per sbloccare il match: Schlotterbeck “para” il tiro di Chukwueze e Kovacs non può che concedere il rigore. Alla battuta va Olivier Giroud, che apre il piattone ma calcia piuttosto debole e Kobel respinge. Tre minuti dopo, il rigore viene concesso nell’area opposta: ingenuità di Calabria, che atterra Bynoe-Gittens in un punto dove non poteva far male. Dal dischetto va Reus, che incrocia e, nonostante Maignan intuisca, porta in vantaggio i tedeschi. Calabria continua a soffrire Bynoe-Gittens, che al ventesimo si accentra e va alla conclusione: alta.

Le due squadre lasciano tanti spazi, e ciò favorisce le occasioni: prima ci prova Pulisic, il cui tiro viene respinto da Kobel, poi Malen mette in mezzo trovando Maignan attento, ed infine Giroud prova a girarsi da due passi ma trova la provvidenziale murata di Schlotterbeck. Al minuto 37, quando il Milan sembrava un po’ passivo, ecco l’episodio che rimette in pari il match: Samu Chukwueze prende palla sulla fascia destra, salta due uomini e, scarica un sinistro sul secondo palo, sul quale Kobel non ci arriva. Il gol ridà vita al Milan, che prova a sfruttare l’inerzia prima dell’intervallo: ci prova Adli con due conclusioni a distanza di un minuto, la prima respinta e l’altra larga. Nel terzo ed ultimo minuto di recupero, Calabria si divora il raddoppio mandando fuori un colpo di testa tutto solo. E’ l’ultima occasione dei una prima frazione che si chiude sul pari.

Milan-Borussia Dortmund, secondo tempo

I ventidue che escono dagli spogliatoi sono gli stessi che avevano concluso la prima frazione, e – come nel primo tempo – anche nella ripresa è il Milan a partire meglio, con il cross di Calabria sul quale Hummels anticipa Giroud ma “serve” un assist per Pulisic che in sforbiciata trova Ryerson a salvare tutto a pochi metri dalla linea. Al quinto minuto, l’ennesimo, incredibile, inammissibile, infortunio muscolare della stagione: dopo uno scatto, Thiaw si tocca il flessore ed è costretto ad uscire. Anzichè Florenzi, Pioli inserisce il “fedelissimo” Krunic, adattato da centrale al fianco di Tomori. Al dodicesimo, sbaglia Loftus-Cheek, che dopo aver saltato Hummels si invola verso l’area, ma si allunga troppo il pallone e viene chiuso dalla difesa giallonera, quando c’erano tre compagni tutti soli in area. Come nel primo tempo, dopo un avvio migliore del Milan, alla prima occasione il Dortmund segna: azione in velocità dei tedeschi, con Fullkrig che imbuca per Sabitzer che serve Bynoe-Gittens, il cui destro è preciso e si infila nell’angolino dove Maignan non può arrivarci.

Il Milan prova a reagire affidandosi a Giroud: sull’angolo di Adli, il francese stacca più in alto di Hummels, ma il suo colpo di testa è centrale e facile preda di Kobel. Sull’azione seguente, il Borussia trova il tris: Adeyemi si accentra e calcia, il tiro è forte ma centrale, Maignan non è irresistibile e la palla varca la linea prima che il portiere francese provi a ricacciarla fuori. San Siro è gelato, e per provare a riprendere partita e qualificazione Pioli si gioca il tutto per tutto inserendo Jovic e Traorè per Adli e Chukwueze. E proprio il serbo va ad un passo dal riaprire il match a cinque dalla fine: gran colpo di testa che lascia di sasso Kobel, ma la palla centra in pieno in palo. Prima di questo, Fullkrug aveva sprecato l’occasione per il poker, mandando alto di testa tutto solo. A due dalla fine, altro gol divorato dal bomber tedesco, che tutto solo davanti a Maignan colpisce l’incrocio dei pali. Nel secondo dei sei minuti di recupero, ancora Jovic vicino a riaprire il match: il suo tiro sul primo palo viene respinto da Kobel. Finisce così a San Siro, Milan ultimo nel girone.

Milan-Borussia Dortmund: Samuel Chukwueze e Marco Reus (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Borussia Dortmund: Samuel Chukwueze e Marco Reus (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Verso Lazio-Milan, Immobile e Leao vogliono proseguire la striscia positiva: i numeri

Il portale specializzato Opta ha pubblicato alcuni dati relativi alla sfida tra Lazio e...

Okafor: “Avevo altre opzioni, ma sono stato subito affascinato dal Milan. Giocare con questa maglia un sogno che si realizza”

Noah Okafor ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Transfermarkt.it in cui ha parlato della...

Lotito: “La Lega Serie A deve essere la nuova Premier League: faremo causa alla FIGC”

Presente ieri ad un evento dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, il presidente della Lazio,...

SportMediaset: da quest’estate Ibra deciderà mercato e nuovo allenatore. Il punto della situazione

Le parole criptate di Cardinale, pronunciate ieri al meeting di Financial Times, non sono...

Ultim'ora

Verso Lazio-Milan, Immobile e Leao vogliono proseguire la striscia positiva: i numeri

Il portale specializzato Opta ha pubblicato alcuni dati relativi alla sfida tra Lazio e...

Okafor: “Avevo altre opzioni, ma sono stato subito affascinato dal Milan. Giocare con questa maglia un sogno che si realizza”

Noah Okafor ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Transfermarkt.it in cui ha parlato della...

Lotito: “La Lega Serie A deve essere la nuova Premier League: faremo causa alla FIGC”

Presente ieri ad un evento dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, il presidente della Lazio,...