Il Milan soffre, ma continua la sua corsa europea: 3-2 al Bodø/Glimt. La cronaca del match

Author

Categories

Share

Il Milan torna a giocare a San Siro una partita europea, ma stavolta senza pubblico per via dei stringenti protocolli Uefa e senza il suo leader, Zlatan Ibrahimovic risultato positivo al Covid-19 a poche ore dalla partita. I rossoneri proseguono la corsa verso i gironi di Europa League non senza sofferenze superando i norvegesi del Bodo/Glimt per 3-2. Mattatore della serata Hakan Calhanoglu autore di una doppietta.

Milan-Bodø/Glimt, il primo tempo

La partita vede la squadra norvegese partire senza timori reverenziali verso i rossoneri e infatti i primi minuti sono tutti marca gialloneri. Al 6′ Zinckernagel manda il primo messaggio a Donarumma che blocca a terra. Passano 9 minuti e il Bodo si porta in vantaggio suggellando un’ottima partenza a discapito di un Milan un po sonnecchiante. Spunto di Huge sulla destra che mette al centro un cross radente per Junker che brucia Gabbia e di prima intenzione insacca alle spalle di Donnarumma.

Il gol sveglia i rossoneri che dopo solo 1 minuto portano la contesa in parità con una perla di Hakan Calhanoglu. Al 16′ il 10 turco riceve al limite dell’area di rigore si gira e dopo il controllo scaglia un missile di sinistro sotto la traversa su cui Heikin non può nulla. Da qui inizia l’assedia dei rossoneri che iniziano a bersagliare la porta di Heikin. Al 22′ sbaglia in impostazione la difesa del Bodo, Calhanoglu recupera palla e imbuca per Bennacer la cui conclusione viene respinto in angolo da una pronta uscita del portiere. Al 26′ si fa notare per la prima volta Lorenzo Colombo, il classe 2002 riceve spalle alla porta in area di rigore, si gira e mira l’incrocio con il suo sinistro ma Heikin gli nega la gioia del gol con un grande intervento.

Ma il gol è nell’aria e arriva al 32′: azione sulla sinistra del solito Theo Hernandez che mette in mezzo e Cahlanoglu con una magia prolunga di tacco sul secondo palo per l’accorrente Colombo che a porta vuota insacca il 2-1. Al 37′ sempre Colombo scatta in profondità si accentra e serve a rimorchio Castillejo, il tiro dello spagnolo viene deviato in angolo. Il primo tempo termina con i rossoneri avanti 2-1 e in controllo del match.

Milan-Bodø/Glimt, il secondo tempo

La seconda metà di gioco vede il Milan partire forte e trovare subito il 3-1. Al 50‘ schema perfetto da calcio d’angolo con Castillejo che serve Cahlanoglu che dal limite dell’area di prima intenzione mette all’angolino senza dare scampo a Haikin. La partita sembra in cassaforte ma il Bodo ci crede e riapre la contesa al 55′ grazie ad una conclusione dalla distanza di Hauge che coglie di sorpresa Donnarumma. Il Milan si rigetta in avanti e con Gabbia al 63′ prova subito a segnare ma il suo colpo di testa viene salvato sulla linea da Hauger. Pioli prova ad inserire forze fresche inserendo Krunic per Castillejo ma la squadra rossonera inizia a sentire la fatica e viene fuori la differenza di condizione con la squadra norvegese.

I giallo-neri iniziano a giocare con continuità nella metà campo rossonera. Ma al 79′ Saelemakers imbeccato in aera da Krunic ha l’occasione di chiudere i giochi ma il suo scavino sull’uscita del portiere viene nuovamente salvato sulla linea da Moe. Gli ultimi 10 minuti sono di pura sofferenza per i rossoneri che concedono ben 3 occasioni ai norvegesi: All’84esimo il neo entrato Solbakken prova la conclusione da dentro l’area e solo un provvidenziale salvataggio di Calabria salva tutto. All’86 Saltens stacca sul primo palo sugli sviluppi di un calcio da fermo e chiama Donnarumma al grande intervento. Al 92° ancora Saltens sciupa un’occasione incredibile tutto solo davanti a Donnarumma sparando alto un grande assist di Hauger. Al 93′ l’arbitro croato Fran Jovic fischia la fine della gara che garantisce il passaggio del turno ai rossoneri.

Milan: Hakan Calhanoglu - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Hakan Calhanoglu – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Author

Share