HomeIn evidenzaBilancino rossonero dopo la prima fase di Qatar 2022: chi va avanti...

Bilancino rossonero dopo la prima fase di Qatar 2022: chi va avanti (e come…) e chi torna a casa

Si sono chiusi i gironi per tutti i rossoneri al Mondiale di Qatar 2022 e al netto di alcuni distinguo, al momento, tra qualche sorpresa e alcune conferme, il primo bilancio non è poi male. Cinque di sette li vedremo anche nella fase ad eliminazione diretta ed è probabile che saranno piuttosto coinvolti da rispettivi CT.

Coloro che hanno goduto maggiormente del contesto migliore sono con ogni probabilità Theo Hernandez e Olivier Giroud. Il primo suo malgrado ha dovuto esordire subentrando al fratello, che ha subito un brutto infortunio al ginocchio destro, a sin da subito ha saputo incidere, con assist e strappi che conosciamo molto bene. Il mondo sta conoscendo il miglior Hernandez perchè i compagni Blues son anche bravi a trovarlo con passaggi dinamici e questo moltiplica la sua capacità di esser pericoloso. Ci sentiamo di giudicare con bel 7,5 il suo girone.

Una conferma, sempre tra i transalpini, il mondiale di Giroud; doppietta alle prima e una buona prestazione con la Danimarca gli valgono a nostro parere un 6,5 per ora. Ha molte responsabilità in campo e non, in contumacia Benzema, e sta adempiendo ad esse con tutte le sue qualità.

Rafael Leao conquista assieme al suo Portogallo il primo posto, con un gol dopo soli 60 secondi e due altri spezzoni meno scintillanti. Con l’Uruguay ha avuto il merito di lottare assieme ai compagni per portar i 3 punti fondamentali, mentre con la Corea resta un po’ più in ombra, ma è anche per la tipologia partita che si è generata. Rimane però in corsa per qualcosa di grande con la sua nazionale e le aspettative restano alte.

Sergino Dest invece a parer nostro merita un 7 pieno per diverse ragioni. L’organico USA è interessante, seconda squadra più giovane di Qatar 2022 e discreta qualità nel complesso. Hanno saputo superare un girone non banale, pareggiando con Galles e Inghilterra, battendo nello spareggio l’Iran, con tutte le pressione di dover vincere. Sergino sempre titolare, coinvolto nei gol americani e in generale nella manovra offensiva. C’è curiosità su quello che sapranno far ora, con un occhio anche al prossimo mondiale dove saranno tra i paesi ospitanti.

Non benissimo invece Simon Kjaer. La Danimarca è una delle deluse della kermesse e Simon he avuto anche problemi fisici che l’hanno tenuto out due match su tre. Ha portato a casa un clean sheet alle prima ma portando a casa un solo punto, che forse ha compromesso la qualificazione. Il fatto che non sia ancora al meglio dopo il brutto infortunio dell’anno scorso potrebbe rappresentare un problema anche per il Milan. Per quello che ha potuto dare, non possiamo andare oltre il 5,5 purtroppo.

Molto differenti i due SV che abbiamo pensato di dare. Il primo a Charles De Ketelaere, perché 14 minuti sono al limite per un voto al fantacalcio di casa nostra, figuriamoci per un girone mondiale. Deludente il fatto che non abbia potuto esprimersi, più deludente di lui i suoi compagni che hanno obiettivamente meritato di tornare a casa anzi tempo.

Diverso il caso di Fode Ballo-Toure, perché seppur non abbia ancora giocato a causa del problema fisico a ridosso delle prima gara, il fatto che i campioni d’Africa siano comunque agli ottavi, gli dà una chance di lasciare il segno. Resta da capire se potrà recuperare e aver minuti per dar una mano ai suoi connazionali.

Belgio: Charles De Ketelaere (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Belgio: Charles De Ketelaere (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Lotito: “La Lega Serie A deve essere la nuova Premier League: faremo causa alla FIGC”

Presente ieri ad un evento dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, il presidente della Lazio,...

SportMediaset: da quest’estate Ibra deciderà mercato e nuovo allenatore. Il punto della situazione

Le parole criptate di Cardinale, pronunciate ieri al meeting di Financial Times, non sono...

Parolo: “Che ricordi di quel Cesena-Milan! Galliani mi voleva in rossonero, Lotito rifiutò”

L'ex centrocampista, tra le altre, della Lazio, ed oggi commentatore tv, Marco Parolo, è...

Verso Lazio-Milan: i precedenti delle due squadre con l’arbitro Di Bello

E' il signor Marco Di Bello l'arbitro scelto dall'AIA per dirigere Lazio-Milan, match valido...

Ultim'ora

Lotito: “La Lega Serie A deve essere la nuova Premier League: faremo causa alla FIGC”

Presente ieri ad un evento dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, il presidente della Lazio,...

SportMediaset: da quest’estate Ibra deciderà mercato e nuovo allenatore. Il punto della situazione

Le parole criptate di Cardinale, pronunciate ieri al meeting di Financial Times, non sono...

Parolo: “Che ricordi di quel Cesena-Milan! Galliani mi voleva in rossonero, Lotito rifiutò”

L'ex centrocampista, tra le altre, della Lazio, ed oggi commentatore tv, Marco Parolo, è...