Messias e quel retroscena con Maldini: “In Serie D è sprecato…”

Author

Categories

Share

Continuano, sui quotidiani sportivi nazionali, gli elogi a Junior Messias dopo il gol decisivo di mercoledì sera in casa dell’Atletico Madrid. Del resto, quella del brasiliano è una storia di sacrificio ed umiltà, voglia di non mollare e tenacia: qualche anno fa giocava nei tornei UISP amatoriali, poi si è fatto le ossa nei Dilettanti prima di approdare al grande calcio.

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport svela un retroscena tramite il racconto di Marcello Bonetto, suo primo procuratore in Italia. Fu lui, assieme al tecnico Ezio Rossi, a spingere Messias verso la carriera professionistica, ripartendo proprio dalla D. L’episodio risale a cinque anni fa, quando Paolo Maldini andò a vedere suo figlio maggiore Christian nel match tra Pro Sesto e Chieri. In campo c’era Messias ed a fine partita Bonetto chiese un parere a Maldini sul brasiliano. Il messaggio di risposta dell’attuale direttore tecnico rossonero fu chiaro: Mi sembra molto forte, sicuramente il più talentuoso in campo, in Serie D è sprecato“. Una prima impressione che poi si è confermata anni dopo.

Atalanta-Milan: Junior Messias e Berat Djimsiti (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Atalanta-Milan: Junior Messias e Berat Djimsiti (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Author

Share