HomePrimo PianoL'angelo custode di un Diavolo vincente. Buon compleanno Kakà

L’angelo custode di un Diavolo vincente. Buon compleanno Kakà

Abbigliamento ordinato, occhiali da vista, sguardo da intellettuale. Sappiamo tutti a memoria come lo descrisse Ancelotti dopo averlo accolto per la prima volta sui prati di Milanello. Le vesti del bravo ragazzo, così calmo da passare inosservato in determinati momenti della giornata, per trasformare poi quella stessa calma e tranquillità in talento puro. Ricardo Izecson Dos Santos Leite, noto al Mondo calcistico e non solo, come Kakà. Il suo talento era talmente grande da lasciare stupefatto chiunque avesse la fortuna di poterlo ammirare, non solo dal vivo ma anche semplicemente dal teleschermo.

IL Trequartista. Non è un errore. L’articolo determinativo è interamente in maiuscolo e la ragione è ovvia, quasi “inutile” da dover spiegare. Ricardo Kakà era IL trequartista per eccellenza. Il suo modo di vedere calcio è stato innovativo, qualcosa di completamente sconosciuto prima di vederlo giocare. La classica azione personale che lo ha caratterizzato è un compendio delle sue capacità e di ciò che ha portato nel mondo del calcio in generale: semplicità di stoppare una palla complicata, immediato sombrero o giocata per saltare il primo uomo, e poi ecco, che appena quella palla tocca terra si materializzava il Kakà che abbiamo imparato a conoscere davvero. Un’occhiata rapida per valutare le diverse opzioni di passaggio. E alla fine “parte, corre, non si ferma più”. Ricordate il gol contro il Celtic? Era il primo tempo supplementare. E quello al Fenerbache? Saltati tre, quattro, cinque uomini. Uno strappo improvviso, e gli avversari erano già dietro ad inseguire, quantomeno ci provavano. Ribattezzato e ricordato come “Lo strappo di Kakà”, quel lampo che permetteva di avviare il motore dell’azione, trasformandola da difensiva in offensiva in maniera unica. Un attimo prima eri dentro la tua area, un attimo dopo eri già al limite di quella opposta per fare gol.

Per provare a fare un parallelismo con gli ultimi anni, il Milan ha provato spesso a portare sul prato di San Siro giocatori apparentemente simili a lui, con la capacità di sprintare, di galoppare e cambiare le sorti di una partita e di una stagione. Apparentemente, appunto. Perché esempi come Pato, che un pò ci ha ricordato il vecchio Kakà nel famoso gol di Barcellona, o Deulofeu, esterno capace di saltare l’uomo e di dare una marcia in più, non hanno mai dato realmente l’idea di poter svoltare la partita con un colpo di genio come invece era capace di fare soltanto Kakà.

Con la palla al piede, il 22 rossonero spesso era più veloce di chi lo inseguiva, ecco una delle qualità che lo rendevano un trequartista unico al mondo, atipico se vogliamo. Tutto questo, ma non solo. Perché il ragazzo sapeva calciare bene anche dalla distanza, eccome se sapeva. Destro e sinistro, come si dice in questi casi. Perché con l’altro piede, quello debole, calciava con la stessa sicurezza e precisione. Classico tiro, classico gol, boato del pubblico e poi via, ad esultare con le braccia al cielo, come a dire grazie: grazie a chi lo protegge, grazie a chi lo supporta. Ieri, oggi e per sempre, il grazie lo diciamo noi a te. Buon Compleanno Riki.

Altre notizie

Verso Milan-Inter, Inzaghi in conferenza: “Domani potrebbe essere una giornata importante per la famiglia Inter. Lautaro? Sta bene, non sono preoccupato”

Simone Inzaghi ha parlato nella conferenza stampa alla vigilia del Derby della Madonnina. La...

Femminile, il Milan vince la quarta di fila: 1-3 alla Sampdoria, grande doppietta di Ijeh

Sampdoria-Milan sono scese in campo oggi alle 12.30 in occasione della quinta giornata della...

MP RELIVE – Verso Milan-Inter: rivivi con noi la conferenza stampa di Pioli alla vigilia del match

L'ultimo derby della Madonnina? Tutto lascia presagire che sia così per Stefano Pioli, pronto...

Ultim'ora

Verso Milan-Inter, Inzaghi in conferenza: “Domani potrebbe essere una giornata importante per la famiglia Inter. Lautaro? Sta bene, non sono preoccupato”

Simone Inzaghi ha parlato nella conferenza stampa alla vigilia del Derby della Madonnina. La...

Femminile, il Milan vince la quarta di fila: 1-3 alla Sampdoria, grande doppietta di Ijeh

Sampdoria-Milan sono scese in campo oggi alle 12.30 in occasione della quinta giornata della...