Krunic e Diaz: Milan in Hauge. Le pagelle di Celtic-Milan

Author

Categories

Share

Donnarumma 6 – Blocca una conclusione di Ntcham nel primo tempo poi si gode la partita. Incolpevole sul gol di Elyounoussi

Dalot 6 – Non si vede la spinta furiosa promessa, ma comincia a prendere confidenza con la squadra

Kjaer 7 – Suona la carica quando la squadra di rilassa nel secondo tempo a parole ma soprattutto con i suoi interventi sontuosi

Romagnoli 6.5 – Il capitano continua il processo di reinserimento dopo l’infortunio. Non soffre

Hernández 7 – Sgasa un paio di volte e in una serve l’assist per lo 0-2 di Diaz. Si è ripreso dal derby sottotono di sabato

Kessie 7 – Lo chiamano Presidente nello spogliatoio. In campo è il sindaco: non si passa dove c’è lui e fa sembrare tutto facile. (dal 66’ Bennacer 6 – Amministra bene a centrocampo)

Tonali 5.5 – Non si vede ancora il suo talento, ma sta mettendo benzina . Il processo di adattamento sarà lungo, togliere il posto a questi Kessie e Bennacer quasi impossibile al momento. Si perde Elyounoussi sull’1-2

Castillejo 7 – Primo lampo della stagione: il cross perfetto che manda in gol Krunic. Segnali di ripresa (dal 79’ Saelemaekers 6 – Serve l’assist a Hauge per chiudere la partita)

Krunic 7 – Primo gol in rossonero per il bosniaco che stappa una partita complicata. Pioli l’ha voluto tenere e ha dimostrato la sua duttilità: può giocare sia mediano che sulla trequarti

Diaz 7 – Di nuovo titolare, di nuovo in gol. Raccoglie da Theo e dopo un dribbling appoggia in rete (dal 79’ Hauge 6.5 – Entra e in dieci minuti trova la prima gioia in rossonero chiudendo la partita)

Ibrhaimovic 6.5 – Non c’è bisogno dei suoi gol stasera, ma fa il regista offensivo in assenza di Calhanoglu e regala le solite sponde (dal 66’ Leao 6 – Non sfrutta la sua velocità per lanciare contropiede pericolosi, ma aiuta dietro)

All. Pioli 7 – Per tre uguale 21. Come le partite da cui non perde. Comincia bene anche in Europa grazie alla sua carta dal mazzo: Krunic sulla trequarti. Questo Milan sta diventando simile a lui: poco mediatico e concreto

Author

Share