HomeNewsIbrahimovic, la potente aura che sprona a distanza: calciatore, motivatore ed uomo...

Ibrahimovic, la potente aura che sprona a distanza: calciatore, motivatore ed uomo immagine

Ibrahimovic, sei una roccia. Inutile anche dirlo, il gigante svedese sa benissimo di essere un leone, e a quasi 41 anni si ritrova ad essere in mezzo alla natura per recuperare da un infortunio. Lui ha dato la disponibilità a Pioli per esserci in Supercoppa contro l’Inter, ma con i suoi ritmi di allenamento e con la sua determinazione occhio alle sorprese dietro l’angolo.

Come riporta Tuttosport, questa sfida per lui ha ricordi dolcissimi: nel 2011 il trofeo venne vinto sull’Inter, appunto, di Gasperini, e ovviamente segnò la rete del pareggio dopo la fantastica punizione di Sneijder. Il gol decisivo fu di Kevin-Prince Boateng, ma la vera prestazione da dominatore non poteva che essere quella dello svedese. Il preparatore Gasparini ha un lavoro ostico da svolgere: tenere in gabbia un animale da savana, che vuole forzare i tempi e andare in quinta, anche se talvolta il freno a mano ci vuole.

Ibrahimovic è un’entità nelle teste dei suoi compagni: bello vedere che dopo un gol nel derby dica subito agli altri i movimenti da migliorare, per rendere perfetti un’unità che è già collaborativa. La poltroncina di fianco a quella di Pioli è sua da tempo: la sua presenza fa alzare la concentrazione, perché anche il calciatore più forte mentalmente è inquietato da questa figura semi-divina. Lui vuole giocarsi le sue ultime chance da professionista, ma non è preoccupato qualora gli altri facessero bene, togliendogli spazio: vorrà dire che è stato un buon motivatore.

Zlatan non si ferma qui, non è mica umano. Ibrahimovic può essere utile al Milan anche come uomo immagine, per vendere il prodotto rossonero al mondo. Frontman di “From Milan to many“, il club visiterà alcune città mondiali per festeggiare con i tifosi sparsi per il globo. Ci si aspetta che lo svedese sia un ambasciatore del Milan anche nel ritiro di Dubai, che si svolgerà a dicembre per quei calciatori rimasti fuori dal Mondiale.

Milan: Zlatan Ibrahimovic con la maglia del Milan nella stagione 2011/12 - Milanpress, robe dell'altro diavolo
Milan: Zlatan Ibrahimovic con la maglia del Milan nella stagione 2011/12 – Milanpress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Ex Milan, Olivier Bierhoff lascia la Federcalcio tedesca dopo 18 anni

Olivier Bierhoff, ex grande bomber di Milan ed Udinese, ha lasciato il suo compito...

Ex Milan, Donnarumma: “Mi piacerebbe davvero tanto vedere il Napoli vincere lo scudetto”

Gianluigi Donnarumma, ex portiere del Milan, ha fatto un pronostico sulla lotta scudetto che...

Milan, fissate quattro amichevoli: ecco contro chi giocherà la squadra di Stefano Pioli

Il Milan continua ad allenarsi in vista della ripresa del campionato, che avverrà il...

Milan, nella Francia c’è lo zampino di Theo e Giroud: nello spogliatoio si canta “Freed from desire”

I giocatori del Milan stanno facendo bene nel Mondiale in Qatar, con alcuni che...

Ultim'ora

Ex Milan, Olivier Bierhoff lascia la Federcalcio tedesca dopo 18 anni

Olivier Bierhoff, ex grande bomber di Milan ed Udinese, ha lasciato il suo compito...

Ex Milan, Donnarumma: “Mi piacerebbe davvero tanto vedere il Napoli vincere lo scudetto”

Gianluigi Donnarumma, ex portiere del Milan, ha fatto un pronostico sulla lotta scudetto che...

Milan, fissate quattro amichevoli: ecco contro chi giocherà la squadra di Stefano Pioli

Il Milan continua ad allenarsi in vista della ripresa del campionato, che avverrà il...