HomeNewsTonali ancora decisivo a Verona: Sandro risolve un match complicato e sigla...

Tonali ancora decisivo a Verona: Sandro risolve un match complicato e sigla il 2-1 Milan

Napoli, Atalanta, Inter e Juventus hanno vinto; Lazio e Udinese si sono divise un punto a testa. In attesa della Roma, impegnata domani, il Milan è chiamato alla vittoria in casa del Verona per mantenere il passo delle altre big in campionato. Per la sfida agli scaligeri, Pioli cambia un solo uomo rispetto alla sconfitta di Champions contro il Chelsea: a sorpresa c’è Adli dal primo minuto al posto di Bennacer, con Krunic che arretra accanto a Tonali. Per la sua prima sulla panchina giallo blù, Salvatore Bocchetti, ex della gara, conferma il 3-4-2-1 del suo predecessore Cioffi, con Hrustic e Verdi a sostegno di Henry.

Hellas Verona-Milan, primo tempo

Il Verona parte in maniera molto agguerrita, ma la prima occasione è per il Milan: al terzo, Giroud riceve palla sui venticinque metri e prova un pallonetto che però è fuori misura. Il Verona risponde poco dopo, con un sinistro di Faraoni che viene bloccato a terra da Tatarusanu. Al nono il Diavolo passa: errore in palleggio di Hrustic, che serve Giroud; il francese allarga Leao, che brucia Magnani e mette in mezzo un pallone forte che sbatte addosso a Miguel Veloso e finisce nella propria porta. Subito dopo, enorme occasione per il raddoppio ospite: filtrante di Diaz per Giroud, che a tu per tu con Montipò apre troppo il piattone per lo scavino che termina fuori di un nulla. Dal possibile 2-0 che avrebbe probabilmente annichilito il Verona, ecco che si passa all’1-1: Depaoli allarga su Gunter, la cui conclusione senza troppe pretese viene però deviata da Gabbia alle spalle di un Tatarusanu che altrimenti ci sarebbe arrivato senza problemi. Il Milan prova subito a tornare avanti con un’azione identica a quella del primo gol, solo che stavolta la deviazione di Tameze sul cross di Leao termina a lato. La seconda metà della prima frazione vede parecchia confusione da parte di entrambe le squadre, che commettono tanti errori tecnici. Allo scoccare del quarantacinquesimo, azione insistita del Verona, che si conclude con un tiro di Veloso deviato in corner. E’ l’ultima occasione di un primo tempo che si conclude sul punteggio di 1-1.

Hellas Verona-Milan, secondo tempo

Al rientro dagli spogliatoi, ci sono due volti nuovi: quelli di Rebic e Origi che prendono il posto di Diaz e Giroud. Subito occasioni da ambo le parti: prima il Milan, che porta tanti uomini in area ma non riesce a concludere pericolosamente, subito dopo il Verona, con Hrustic che apre il piattone mancino ma la palla non gira abbastanza e termina a lato. Al terzo, grande occasione per i rossoneri: imbucata di Theo Hernandez a mettere Rebic davanti a Montipò, ma il portiere scaligero dice di no al croato. Al minuto 56, Verona vicinissimo al sorpasso con Piccoli che, entrato da due minuti, centra in pieno la traversa di testa, poi Gunter calcia alto di poco. All’ora di gioco, Pioli prova a mettere ordine in un Milan tremendamente confusionario, cambiando due registi: dentro Bennacer e Pobega per Krunic e Adli. Alla mezz’ora si supera per due volte Montipò, prima sul bolide sinistro di Theo Hernandez, e poi sul colpo di testa ravvicinato di Rebic. Poco dopo, ci prova Origi con il mancino, che è solo potente e non preciso e termina largo. A nove dalla fine, il Milan torna avanti: azione velocissima del Milan, con Leao che allarga a Rebic, il quale vede l’inserimento di Sandro Tonali, che davanti a Montipò non sbaglia. Subito dopo, Pioli si copre, inserendo un difensore centrale come Thiaw al posto di Leao, con il Milan, che passa ad una sorta di 5-3-2. Il difensore tedesco si rende subito autore di una grande giocata, perchè mura il tiro a botta sicura di Djuric. Il Verona si getta avanti all’arma bianca e al novantesimo Thiaw ci mette di nuovo il piedone su un tiro ravvicinato di uno scaligero. Nel secondo minuto di recupero, ci prova Origi ma Montipò gli dice di no.

Altre notizie

Cordoba su Shevchenko: “Un attaccante incrediIbile, ma Ronaldo…”

Intervistato da Affari Italiani, Ivan Ramiro Cordoba, ex centrocampista dell'Inter ha parlato degli attaccanti...

Ajax, Lucca: “Ibrahimovic è il mio idolo, la mia fonte di ispirazione”

Lorenzo Lucca, giovane attaccante di proprietà dell'Ajax in passato spesso accostato anche al Milan,...

Francia agli ottavi, il Milan si congratula con Hernandez e Giroud: “Avete avuto un ruolo importante”

La Francia è la prima squadra a qualificarsi agli ottavi di finale dei Mondiali...

Arriva un record per Theo Hernandez. Ecco di cosa si tratta

Brilla Theo Hernandez nella sua prima gara da titolare con la Francia ai Mondiali....

Ultim'ora

Cordoba su Shevchenko: “Un attaccante incrediIbile, ma Ronaldo…”

Intervistato da Affari Italiani, Ivan Ramiro Cordoba, ex centrocampista dell'Inter ha parlato degli attaccanti...

Ajax, Lucca: “Ibrahimovic è il mio idolo, la mia fonte di ispirazione”

Lorenzo Lucca, giovane attaccante di proprietà dell'Ajax in passato spesso accostato anche al Milan,...

Francia agli ottavi, il Milan si congratula con Hernandez e Giroud: “Avete avuto un ruolo importante”

La Francia è la prima squadra a qualificarsi agli ottavi di finale dei Mondiali...