HomeNewsVerona, Baroni in conferenza: "Abbiamo lavorato su come dare fastidio al Milan,...

Verona, Baroni in conferenza: “Abbiamo lavorato su come dare fastidio al Milan, non per fare una partita di attesa”

E’ terminata da poco la conferenza stampa del tecnico dell’Hellas Verona, Marco Baroni, in vista della sfida contro il Milan, in programma sabato alle 15 a San Siro. Queste le dichiarazioni di Baroni, riportate da Hellas Live: “Il Milan è una squadra forte, ma sono proprio queste le partite più belle da giocare, da vivere e preparare, in uno stadio peraltro prestigioso. Non abbiamo comunque alibi anche se la settimana è stata corta: sarà una partita da vivere con consapevolezza, umiltà e coraggio. Non possiamo pensare di fare una partita di attesa, ma invece dovremo andare forte. Come si presenterà la squadra contro il Milan? Abbiamo lavorato su come dare fastidio ai rossoneri e non come difendersi, quindi sotto il punto di vista offensivo e difensivo. Il Milan è forte, ho rivisto il derby. In Champions poi hanno fatto un partitone, sono una squadra in salute, che ha dinamicità e qualità. L’avversario so che partita farà, la cosa certa è che noi invece non dovremo sbagliarla“.

Baroni prosegue: “Il calendario? Non sono spaventato, anzi. Questo campionato è una sfida dentro la sfida. La preparazione, la compattezza e l’equilibrio non devono mai mancare alla mia squadra. I momenti difficili arrivano per tutti, sia per le grandi che per una squadra come la nostra. La mia squadra deve essere sempre centrata. Se penso alle 4 partite in 16 giornate per le scelte di sabato? Per me non c’è domani. Sia noi come penso i nostri avversari. Sarebbe un messaggio sbagliato per la squadra. Contro il Milan, andrà in campo il miglior Verona. Qualcosa lascerà la squadra di Pioli e noi dovremo essere pronti ad approfittarne“.

Baroni conclude parlando di alcuni singoli: “Devo ancora verificare i vari acciaccati. Folorunsho ha subito una contusione forte, Magnani e Dawidowicz hanno lamentato dei problemi muscolari, ma deciderò solo domani. Doig? Lui di sicuro non ci sarà a San Siro e dovremo quindi sostituirlo al meglio. Suslov? L’ho buttato dentro perché è acceso. Anche per me è stata una piacevole sorpresa, non solo per le qualità che ha ma per l’impatto che ha avuto col nostro calcio. Mi ha subito dimostrato di essere un giocatore con testa e gambe. Contro il Bologna mi è piaciuto molto. Per me è disponibile ed è un titolare. Saponara? Riccardo ha delle giocate importanti e stiamo lavorando con la squadra per cercare il giusto equilibrio. Sta bene, è pronto per andare in campo, ma questo dipende sia da me che dalla squadra. Rigorista? C’è una gerarchia. Al caso non si lascia mai niente“.

Hellas Verona: Marco Baroni
Hellas Verona: Marco Baroni

Altre notizie

Lotito: “La Lega Serie A deve essere la nuova Premier League: faremo causa alla FIGC”

Presente ieri ad un evento dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, il presidente della Lazio,...

SportMediaset: da quest’estate Ibra deciderà mercato e nuovo allenatore. Il punto della situazione

Le parole criptate di Cardinale, pronunciate ieri al meeting di Financial Times, non sono...

Parolo: “Che ricordi di quel Cesena-Milan! Galliani mi voleva in rossonero, Lotito rifiutò”

L'ex centrocampista, tra le altre, della Lazio, ed oggi commentatore tv, Marco Parolo, è...

Verso Lazio-Milan: i precedenti delle due squadre con l’arbitro Di Bello

E' il signor Marco Di Bello l'arbitro scelto dall'AIA per dirigere Lazio-Milan, match valido...

Ultim'ora

Lotito: “La Lega Serie A deve essere la nuova Premier League: faremo causa alla FIGC”

Presente ieri ad un evento dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, il presidente della Lazio,...

SportMediaset: da quest’estate Ibra deciderà mercato e nuovo allenatore. Il punto della situazione

Le parole criptate di Cardinale, pronunciate ieri al meeting di Financial Times, non sono...

Parolo: “Che ricordi di quel Cesena-Milan! Galliani mi voleva in rossonero, Lotito rifiutò”

L'ex centrocampista, tra le altre, della Lazio, ed oggi commentatore tv, Marco Parolo, è...