HomePrimo PianoUna guida rossonera all'Europeo U21: cosa aspettarsi da Kalulu, Tonali e De...

Una guida rossonera all’Europeo U21: cosa aspettarsi da Kalulu, Tonali e De Ketelaere

Ci siamo. Inizia mercoledì 21 giugno il torneo per l’eccellenza continentale giovanile, e gli occhi dei tifosi rossoneri non possono che essere su Francia, Italia e Belgio. L’Europeo a cavallo tra Romania e Georgia non passerà certamente in sordina anche per il mercato, perché il Milan ha instaurato un nuovo modello di calcio, basato sui ragazzi da plasmare nelle proprie mani: il campionato sarà utile per vedere qualche nuovo talento e per monitorare le prestazioni di Kalulu, Tonali e, soprattutto, De Ketelaere. Come andranno i nostri ragazzi?

PIERRE, PER ZITTIRE I DETRATTORI 

La Francia continua a sfornare talenti. Sembra incredibile, ma la verità è che ogni competizione può essere vinta dai transalpini, che sia Nazionale maggiore o di categoria U21. Basta dare uno sguardo alla rosa: Le Fee, Thuram (non quello che vuole il Milan, ma Khephren), Meslier, Simakan, Olise, Cherki, Kalimuendo, Wahi, Gouiri…e Pierre Kalulu, già affermato ma in fase calante.

Il milanista deve zittire i detrattori. Perché per Pierre qualitativamente parlando può essere la luce in fondo ad un tunnel (sia chiaro, non grave) in mezzo a ragazzi che partono per arrivare fino in fondo. Ha vissuto solo un momento confusionale, i mezzi ce li ha. Sarà titolare, probabilmente inamovibile. Per il girone D la Francia è favorita, insieme alla rappresentativa del prossimo rossonero. Testa, Pierre.

Tottenham-Milan: Pierre Kalulu e Son Heung-min (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Tottenham-Milan: Pierre Kalulu e Son Heung-min (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

SANDRO, PER LA FASCIA CHE SI PORTA AL BRACCIO (E NON PER IL MERCATO)

Sì, e l’Italia. Sarà il più classico degli scontri per il passaggio alla fase ad eliminazione diretta. Azzurri contro les bleus. Kalulu contro Tonali. In un girone con Norvegia (grande protagonista del rinnovamento calcistico anni ’20) ed una Svizzera senza grandi pretese. Perché la Nazionale di Nicolato ne ha di campioni, e può considerarsi papabile vincitrice. Ammutolendo magari la solita, noiosa polemica della mancanza di talento nel Belpaese.

Parisi, Udogie, Bellanova, Carnesecchi, Colombo, Ricci, Miretti…e Sandro. Il capitano. La sua fascia la porterà con fierezza perché guiderà un gruppo forte, e lui ha la testa già maturata grazie ai successi personali e di squadra con il Milan. Leader lo è già in ogni gara, mancava solo l’ufficialità al braccio. La sua missione è garantire il meglio per una Nazione che comunque si è sempre fatta rispettare nell’Europeo giovanile, avendone già vinti 5. E Sandro, lascia stare il telefono. Il mercato può aspettare. 

Milan: Sandro Tonali (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Sandro Tonali (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

CHARLES, PER RITROVARE LA SICUREZZA NEI PROPRI MEZZI

Lo hanno pensato tutti i tifosi del Diavolo al momento della convocazione. Il Belgio U21 può essere una grande occasione per lui, per riscattarsi da un anno che nessuno si aspettava. Nemmeno il ragazzo, tant’è che ci sono state voci di un possibile allontanamento da Milanello. No, non andrà via, ma prima bisogna osservare i progressi che farà nella sua Nazionale. 

Sia chiaro. La rosa non è la migliore del girone A, ma neanche la peggiore. I padroni di casa della Georgia avranno vita dura. L’esordio con i Paesi Bassi sarà già decisivo in un certo senso, squadra che vanta piccoli campioni insieme al Portogallo. Per il Belgio non serve l’impresa, ma non sarà facile. Ecco perché il C.T. Jacky Mathijssen spera nel milanista, che da sempre si è contraddistinto per le doti di leadership tecniche. Già contro Israele ha mostrato margini di crescita, ora deve confermarsi in un torneo lontano da grandi pressioni. Matazo, Raskin, De Winter ed il fenomeno Openda daranno una mano a Charles. Forza ragazzo.

Cremonese-Milan: Charles De Ketelaere, Marco Carnesecchi (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Cremonese-Milan: Charles De Ketelaere, Marco Carnesecchi (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Stati Uniti-Brasile 1-1: Pulisic protagonista, Musah sfiora un gol clamoroso

Si è conclusa nella notte italiana, ma pomeriggio statunitense, l'ultima amichevole che precede l'inizio...

Ex Milan, Gattuso riparte dalla Croazia: sarà il tecnico dell’Hajduk Spalato. Ritrova Kalinic… da dirigente

Nuova avventura in panchina per Gennaro Gattuso: l'ex centrocampista e allenatore del Milan riparte...

Milan, contatti per Wieffer: ecco la richiesta del Feyenoord

Un altro olandese per il Milan? Sì, si tratta di Mats Wieffer, centrocampista classe...

Viscidi (coordinatore giovanili Italia): “Sarà bello tra qualche anno vedere Camarda e Liberali in Nazionale”

Il coordinatore delle giovanili azzurre Maurizio Viscidi ha rilasciato un'intervista ai microfoni del quotidiano...

Ultim'ora

Stati Uniti-Brasile 1-1: Pulisic protagonista, Musah sfiora un gol clamoroso

Si è conclusa nella notte italiana, ma pomeriggio statunitense, l'ultima amichevole che precede l'inizio...

Ex Milan, Gattuso riparte dalla Croazia: sarà il tecnico dell’Hajduk Spalato. Ritrova Kalinic… da dirigente

Nuova avventura in panchina per Gennaro Gattuso: l'ex centrocampista e allenatore del Milan riparte...

Milan, contatti per Wieffer: ecco la richiesta del Feyenoord

Un altro olandese per il Milan? Sì, si tratta di Mats Wieffer, centrocampista classe...