HomePrimo PianoMP FantaMilan - Verso la Juventus: Ibra sfida il passato, Dybala bestia...

MP FantaMilan – Verso la Juventus: Ibra sfida il passato, Dybala bestia nera

Fantacalcio e Serie A: in novanta minuti ci si può giocare una stagione intera. Il Milan è atteso da una doppia trasferta a Torino più che insidiosa. La prima sfida, in ordine cronologico, è quella contro la Juventus. Domenica sera allo Stadium i rossoneri si giocano tanto, se non tutto. Quattro partite per non vanificare gli sforzi di una stagione intera, trecentosessanta minuti di fuoco. Lo saranno per i ragazzi di Pioli, ma lo saranno anche per i fantallenatori, chiamati all’ultimo sforzo per centrare gli obiettivi stagionali.

Chi schierare nel big match del turno 35? Partiamo dal Milan. Gli ospiti si dovranno necessariamente affidare alle qualità morali e tecniche di Zlatan Ibrahimovic. L’uomo più carismatico, di esperienza, dovrà guidare i suoi compagni più acerbi nella partita che vale una stagione. Contro i bianconeri lo svedese non ha una gran tradizione, sono infatti solo due le reti messe a segno nei molteplici incontri contro la Juventus, ma in queste partite Ibra è davvero impossibile da lasciare fuori. Un altro elemento imprescindibile, anche sul campo difficilissimo della squadra di Pirlo, è Franck Kessiè. L’ivoriano è il classico giocatore da rendimento garantito, con più di una finestra sul bonus, soprattutto nel caso in cui venisse assegnato un rigore al Milan. Dietro l’uomo più affidabile è invece Theo Hernandez, reduce dal goal contro il Benevento. All’andata fece parecchia fatica, venendo coinvolto in entrambe le reti della Juventus a San Siro, ma proprio per questo motivo avrà ancor più motivazioni per fare bene. Continuiamo a non dare fiducia a Bennacer, apparso in ritardo di condizione fisica e troppo nervoso contro il Benevento. In questo turno facciamo accomodare in panchina anche Calabria, che con ogni probabilità si troverà di fronte un fuoriclasse come Federico Chiesa.

Passiamo alla Juventus. Dei bianconeri è davvero impossibile lasciare fuori Paulo Dybala. In diciannove partite contro i rossoneri l’argentino ha messo a segno otto goal conditi da quattro assist, vincendo per tredici volte la partita. Pensate che il conto è aperto addirittura dal lontano 2014, quando un giovanissimo Dybala segnò a San Siro con la maglia del Palermo contribuendo allo 0-2 finale. Da lì in poi la Joya ha praticamente sempre segnato al Milan, diventando a tutti gli effetti una bestia nera per i rossoneri. Ha un’ottima tradizione contro il diavolo anche Federico Chiesa, visto che negli otto precedenti ha già segnato tre goal e fornito quattro assist. L’esterno bianconero ha nel dna il goal al Milan, pensate che suo papà Enrico segnò addirittura diciassette goal ai rossoneri nell’arco della sua carriera. In questo turno va schierato anche Leonardo Bonucci, grande ex della partita. Da evitare la coppia centrale di centrocampo Bentancur-Rabiot, che potrebbe risentire dell’aggressività dei mediani rossoneri.

Juventus: Paulo Dybala – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Di Marzio: il Milan resta concentrato sulla trattativa Zirkzee. E per la fascia sinistra spunta Emerson Palmieri

Una mossa precauzionale in caso di grande addio. Il Milan si sarebbe mosso nelle...

Trezeguet: “Ho affrontato tanti difensori forti, ma nessuno come Maldini. È un idolo”

A margine della Milano Football Week organizzata da Gazzetta dello Sport in piazza Gae...

La Francia supera il test Austria: buona la prima all’Europeo per Maignan e Theo Hernandez

A fatica, ma la Francia supera il test Austria nella prima partita del suo...

Milan, per il centrocampo resta viva l’idea Wieffer: ecco chi è ed i suoi numeri stagionali

Il Milan continua a lavorare sul mercato per migliorare la rosa da mettere a...

Ultim'ora

Di Marzio: il Milan resta concentrato sulla trattativa Zirkzee. E per la fascia sinistra spunta Emerson Palmieri

Una mossa precauzionale in caso di grande addio. Il Milan si sarebbe mosso nelle...

Trezeguet: “Ho affrontato tanti difensori forti, ma nessuno come Maldini. È un idolo”

A margine della Milano Football Week organizzata da Gazzetta dello Sport in piazza Gae...

La Francia supera il test Austria: buona la prima all’Europeo per Maignan e Theo Hernandez

A fatica, ma la Francia supera il test Austria nella prima partita del suo...