HomeNewsEx Milan, Amelia: "La vittoria dello scudetto viene da lontano. Maignan non...

Ex Milan, Amelia: “La vittoria dello scudetto viene da lontano. Maignan non mi ha sorpreso, ma…”

L’ex portiere rossonero Marco Amelia ha rilasciato un’intervista ai microfoni di granhotelcalciomercato.com. In essa ha parlato della vittoria dello scudetto del Milan: ecco le sue dichiarazioni.

Su Ibrahimovic: “Ibra è un ragazzo eccezionale, di quelli che ti trascina anche fuori dal campo. È piacevole, ci si sta bene insieme e in più ha quel valore aggiunto all’interno dello spogliatoio che ti porta a dare sempre il massimo e cercare il meglio per te stesso. Tutti i ragazzi sono stati trascinati da questa sua mentalità che ti porta a essere ambizioso e vincente“.

Sullo Zlatan vissuto da lui: “Di Ibrahimovic mi sorprendeva lo strapotere fisico abbinato a un’elasticità muscolare pazzesca nel fare tutti i movimenti. Non è facile trovare giocatori strutturati fisicamente come lui e con queste caratteristiche. Faceva la differenza e l’ha fatta per tutta la sua carriera. Noi nel 2010 iniziammo la stagione in ritiro con una squadra non ancora completa. Nel momento in cui, nell’ultimo giorno di mercato, arrivarono Ibrahimovic e Robinho cominciammo a respirare l’aria di poter lottare per lo Scudetto. Nella sua prima settimana con noi, ricordo che stavamo provando i calci d’angolo con la marcatura a zona sul primo palo. Lui invece di spazzare di testa, alzò la gamba e fece arrivare il pallone nell’altra metà campo. Lì ci siamo fermati e abbiamo detto: ‘Qui si va a vincere’. Ci eravamo resi conto che l’asticella si fosse alzata“.

Su Pioli: “È impossibile dare un voto alla sua stagione, non esiste una valutazione così alta da potergli dare. Ha un atteggiamento che a me piace, è sempre molto pacato. Va esaltato il suo lavoro e quello del suo staff. Lui, insieme a Ibra, ha fatto alzare il livello di tanti giovani e li ha portati a rendere da campioni“.

Sul progetto del Milan: “Sono contento che il Milan sia tornato a vincere. La vittoria viene da una programmazione fatta dal club e questo va risaltato rispetto a ogni altro aspetto. È un processo iniziato da quando arrivò Boban, poi Massara, Maldini. Anche la proprietà che interviene poco e che fa stare tutti tranquilli e sereni. È un cammino partito da quel risultato pesante contro l’Atalanta ma che con il tempo ha portato a costruire un Milan fatto da un mix di esperienza e giovani di qualità, che alzando il livello sono diventati importanti come Theo, Leao e Tonali. Sandro ha faticato nel primo anno ma in questa stagione ha dimostrato di che pasta è fatto, sono contento anche per il calcio italiano che ha bisogno di giocatori come lui“.

Su Maignan: “A me non ha sorpreso moltissimo, poiché conosco il panorama dei portieri a livello internazionale. Mi ha stupito sicuramente l’atteggiamento che l’ha portato a integrarsi nel nostro campionato. Non è semplice per chi è straniero, soprattutto se devi rimpiazzare Donnarumma. Maignan è entrato subito con un grande senso di responsabilità all’interno del mondo Milan, in un ruolo da sempre soggetto a molte critiche e in un campionato difficile. Può imparare tanto anche da Gigi Ragno e da Dida, che io reputo uno dei migliori portieri della storia“.

Marco Amelia - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Marco Amelia – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Tuttosport, Milan: per il 4-3-3 di Fonseca servono 4 titolari

A meno di nuovi ribaltoni nei prossimi giorni Paulo Fonseca sarà il prossimo allenatore...

MP: Leao assente in Australia per motivi personali. Out anche Bennacer e Pulisic

Il 31 maggio il Milan giocherà un'amichevole contro la Roma in Australia alle ore...

Milan, i convocati rossoneri per l’amichevole con la Roma in Australia del 31 maggio: assenti Pulisic e Leao

È appena andata in archivio la Serie A 2023/24, ma per finire la stagione...

Torino, Buongiorno: “Futuro? Si vedrà, ora testa alla Nazionale. Poi durante il mercato…”

Alessandro Buongiorno ha rilasciato delle dichiarazioni al termine di Atalanta-Torino, match perso 3-0 dai...

Ultim'ora

Tuttosport, Milan: per il 4-3-3 di Fonseca servono 4 titolari

A meno di nuovi ribaltoni nei prossimi giorni Paulo Fonseca sarà il prossimo allenatore...

MP: Leao assente in Australia per motivi personali. Out anche Bennacer e Pulisic

Il 31 maggio il Milan giocherà un'amichevole contro la Roma in Australia alle ore...

Milan, i convocati rossoneri per l’amichevole con la Roma in Australia del 31 maggio: assenti Pulisic e Leao

È appena andata in archivio la Serie A 2023/24, ma per finire la stagione...