HomeNewsOttantacinque minuti di nulla, poi l'inutile gol di Gabbia: la Roma (in...

Ottantacinque minuti di nulla, poi l’inutile gol di Gabbia: la Roma (in 10) vince anche il ritorno ed elimina il Milan dall’Europa League

Dopo l’andata, il Milan perde anche il ritorno contro la Roma ed è fuori dall’Europa League: all’Olimpico termina 2-1, con il Diavolo che non sfrutta oltre settanta minuti in superiorità numerica.

Roma-Milan, primo tempo

Stefano Pioli con una sorpresa nella formazione iniziale: in capo dal primo minuto ci va Musah e non Reijnders. L’altro cambio rispetto alla gara d’andata è la presenza di Tomori al centro della difesa in luogo di Thiaw. De Rossi conferma 10/11 rispetto ad una settimana fa, con la sola assenza per squalifica di Cristante, sostituito da Bove. Le squadre mostrano subito delle novità tattiche: padroni di casa schierati con un 4-4-2 con Pellegrini largo a sinistra, Milan con Musah che agisce da terzino destro e Calabria accanto a Bennacer in mezzo al campo. La partita inizia sui binari dell’equilibrio, ma alla prima occasione la Roma passa: difesa del Milan immobile sia sulla conclusione di Pellegrini da fuori area che si stampa sul palo e soprattutto sul tap-in di Mancini, che a porta vuota bissa il gol dell’andata. Il Milan reagisce e dopo otto minuti va ad un passo dal pareggio, con il tiro di Loftus-Cheek deviato da Mancini che si stampa sulla traversa a Svilar battuto.

Per il più classico dei “gol mangiato, gol subito”, sull’azione seguente la Roma raddoppia: Lukaku lanciato nell’uno contro uno con Gabbia, vince il duello e mette in mezzo, il difensore allontana sui piedi di Dybala che con un tiro a giro trova l’angolino lontano. Un minuto dopo la mezzora, l’episodio che può rimettere il Milan in partita: Leao va via a Celik che lo stende da dietro all’altezza della linea di metà campo, e per Marciniak è rosso diretto per il difensore turco che lascia la Roma in dieci. Il Milan si riversa subito in avanti: azione tambureggiante di Theo Hernandez, che salta due uomini, poi allarga per Leao che mette in mezzo dove Loftus-Cheek va di testa a botta sicura trovando l’opposizione di Spinazzola sulla linea di porta. Pioli rompe gli indugi inserendo Jovic al posto di Bennacer, passando al 4-2-4, con De Rossi che risponde subito con Llorente per Dybala. L’arbitro concede sette minuti di recupero, nel secondo dei quali Pulisic prova la conclusione dal limite, ma il suo destro termina alto. Il Milan tiene uno sterile possesso palla e non conclude più verso la porta di Svilar, andando al riposo sotto di due gol.

Roma-Milan, secondo tempo

Due volti nuovi al rientro degli spogliatoi, con Pioli che toglie Calabria e Loftus-Cheek per inserire Reijnders e Chukwueze, passando ad una sorta di ultra-offensivo 4-1-5. Il nigeriano prova subito ad entrare in partita, servendo un pallone in mezzo per Jovic, che colpisce debolmente di destro trovando l’opposizione di un difensore giallorosso. Il Milan è tutto riversato in avanti e al minuto 58 rischia in contropiede, con Pellegrini che arriva davanti a Maignan, ma con il sinistro calcia sul primo palo trovando la risposta di Maignan. Sul ribaltamento di fronte, Leao serve Jovic che con il sinistro calcia debole tra le braccia di Svilar.

Nonostante l’inferiorità numerica, la Roma gioca alla grande, e va di nuovo vicina al tris: per cinque minuti non fa toccare palla al Milan, poi El Shaarawy serve Abraham che da due passi, contrastato da Gabbia, spara alto. A cinque dalla fine, il Milan prova a riaccedere una fiammella con il gol di Matteo Gabbia, bravo ad inserirsi con i tempi giusti sul primo pal sul cross di Leao. Tre minuti dopo, Chukwueze si accentra e calcia a giro: Svilar è attento a tuffarsi e metterci i pugni. Nei cinque minuti di recupero non accade nulla se non un rosso a Theo Hernandez poi tolto dal VAR ed il Milan esce a testa bassissima dall’Europa League.

Milan: Rafael Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Rafael Leao (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Ibrahimovic blinda, Theo Hernandez resta vago. Milan, prima il progetto e poi il rinnovo: imprescindibile

Premessa: i giocatori che parlano dal ritiro delle rispettive nazionali del proprio futuro vanno...

Milan, Jovic resta in rossonero: i dettagli sull’accordo. Ecco la nuova scadenza

L'avventura rossonera di Luka Jovic continuerà. L'accordo tra le parti è cosa fatta: il...

Buona la prima con il brivido per l’Italia all’Europeo: Barella e Bastoni rimediano all’errore di Dimarco contro l’Albania

L'Italia di Luciano Spalletti rompe il ghiaccio con una vittoria. L'Europeo degli Azzurri inizia...

Milan, occhi sul giovane Adejenughure. Piace anche a Borussia Dortmund e Manchester United

Il Milan continua a lavorare per migliorare anche il suo settore giovanile ed ora,...

Ultim'ora

Ibrahimovic blinda, Theo Hernandez resta vago. Milan, prima il progetto e poi il rinnovo: imprescindibile

Premessa: i giocatori che parlano dal ritiro delle rispettive nazionali del proprio futuro vanno...

Milan, Jovic resta in rossonero: i dettagli sull’accordo. Ecco la nuova scadenza

L'avventura rossonera di Luka Jovic continuerà. L'accordo tra le parti è cosa fatta: il...

Buona la prima con il brivido per l’Italia all’Europeo: Barella e Bastoni rimediano all’errore di Dimarco contro l’Albania

L'Italia di Luciano Spalletti rompe il ghiaccio con una vittoria. L'Europeo degli Azzurri inizia...