HomeIn evidenzaMale il Milan e la squadra arbitrale: il primo round va alla...

Male il Milan e la squadra arbitrale: il primo round va alla Roma. All’Olimpico servirà l’impresa

Va alla Roma il primo round del derby italiano dei Quarti di Finale di Europa League: i giallorossi espugnano San Siro grazie al gol di Mancini nel primo tempo. Tra sette giorni il ritorno all’Olimpico.

Milan-Roma, primo tempo

Tutto confermato rispetto alle indicazioni della vigilia, con i due tecnici che schierano “i titolarissimi”: Pioli sostituisce lo squalificato Tomori con Thiaw e in mediana preferisce Bennacer ad Adli; De Rossi con il solito 4-3-3, che in realtà è una sorta di 4-2-3-1, con El Shaarawy a destra, Pellegrini a sinistra e Dybala dietro Lukaku. Partita subito su buoni ritmi, e nei primi dieci minuti c’è una conclusione per parte: prima Dybala non inquadra la porta con il sinistro, poi Reijnders trova una buona conclusione sulla quale Svilar si distende e respinge. Al quarto d’ora, Roma pericolosa: El Shaarawy serve Lukaku, nettamente in fuorigioco, che poi serve nuovamente l’ex della gara, il cui tiro, deviato da Gabbia, chiama Maignan alla grande parata. Azione finita, ma il guardalinee non segnala l’offside e sull’angolo, gli ospiti passano: cross di Dybala e Mancini, perso da Theo Hernandez e Loftus-Cheek, di testa porta in vantaggio i giallorossi.

Il Milan prova a reagire, sempre su palla ferma: angolo di Theo, sul quale ci prova due volte di testa Giroud, ma Lukaku si fa trovare pronto in entrambi i casi sulla linea di porta. Al minuto 27, cross basso di El Shaarawy, sul quale si avventano Lukaku e Gabbia, con il difensore che rischia l’autogol. A dieci dall’intervallo, ci prova Leao in rovesciata su cross di Calabria, ma la difesa ospite allontana. Tre minuti dopo, la Roma insidiosa, con un cross del solito El Shaarawy, con Maignan che anticipa Lukaku di un soffio. Al 42° ancora un duello tra Reijnders e Svilar, con il portiere della Roma che dice ancora di no al centrocampista olandese. Allo scoccare del quarantacinquesimo, grande azione personale di Spinazzola, che salta come un birillo Calabria e va alla conclusione, deviata da Gabbia in angolo. Dopo tre minuti di recupero, si va al riposo con la Roma avanti.

Milan-Roma, secondo tempo

Nessun volto nuovo al rientro dagli spogliatoi, con il match che si gioca a ritmi decisamente più bassi rispetto al primo tempo ed il Milan incapace di imbastire un’azione degna di un quarto di finale di Europa League. Ecco che, all’ora di gioco, Pioli prova a dare più qualità alla manovra, inserendo Adli per Bennacer. E’, tuttavia, la Roma a farsi preferire, con due conclusioni nel giro di due minuti: ci provano prima Pellegrini e poi Cristante, con entrambe le conclusioni che non inquadrano lo specchio. La prima pseudo-occasione per il Milan arriva solo al minuto 69, con Theo Hernandez che svetta sull’angolo di Adli, ma la palla termina larga non di molto. Tre minuti dopo, terzo capitolo del duello Reijnders-Svilar, con il tiro dal limite dell’olandese ancora disinnescato dal portiere romanista. Alla mezz’ora, un cross di Adli diventa un tiro che Svilar deve alzare in angolo con l’aiuto della traversa. Sugli sviluppi del corner, la palla, dopo un batti e ribatti arriva a Leao, la cui conclusione viene murata da un difensore giallorosso, palla che poi arriva a Giroud abbattuto al limite dell’area.

Punizione decisamente invitante per il Milan, alla cui battuta va Adli, che centra in pieno la barriera. Al minuto 78, Pioli cambia gli esterni offensivi, togliendo Pulisic e Leao ed inserendo Chukwueze e Okafor, con De Rossi che risponde due minuti dopo inserendo Abraham per Dybala. All’83esimo, la palla arriva a Chukwueze dopo un corner allontanato dalla difesa, con il nigeriano che manda alto non di molto. A tre dalla fine, enorme occasione per il pareggio del Milan: azione straordinaria di Chukwueze – inserito da Pioli con colpevolissimo ritardo – che salta come birilli due uomini e serve un pallone d’oro a Giroud, che da due passi colpisce in pieno la traversa. Nel primo dei quattro minuti di recupero, evidente tocco di mano di Abraham in area, ma il VAR non richiama Turpin al monitor, e così la partita si chiude con la vittoria dei giallorossi.

Altre notizie

Gazzetta, Milan: valutazioni in corso su Okafor

A Casa Milan stanno riflettendo su Noah Okafor. Questo quanto riportato dall'edizione odierna de...

L’Equipe: il Dijon rifiuta l’offerta del Milan di 3 milioni per Iriè. I francesi non vogliono lasciarlo partire a queste cifre

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato dell'interesse del Milan per Cyriaque Irié del Dijon...

Milan, ora batti un colpo. Per Maignan e Theo Hernandez è tempo di rinnovi

Ora l'Europeo, poi sarà il momento di parlare e concretizzare mettendo nero su bianco....

Attento Milan, la Juventus virerà su Kiwior se ci saranno complicazioni per Calafiori. Il polacco conosce bene Motta

Il Milan ha visionato attentamente le prestazioni di Jakub Kiwior all'opera con la sua...

Ultim'ora

Gazzetta, Milan: valutazioni in corso su Okafor

A Casa Milan stanno riflettendo su Noah Okafor. Questo quanto riportato dall'edizione odierna de...

L’Equipe: il Dijon rifiuta l’offerta del Milan di 3 milioni per Iriè. I francesi non vogliono lasciarlo partire a queste cifre

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato dell'interesse del Milan per Cyriaque Irié del Dijon...

Milan, ora batti un colpo. Per Maignan e Theo Hernandez è tempo di rinnovi

Ora l'Europeo, poi sarà il momento di parlare e concretizzare mettendo nero su bianco....