HomeDerbyDa Barella-Tonali a Lautaro-Tomori: tutti i duelli di Inter-Milan

Da Barella-Tonali a Lautaro-Tomori: tutti i duelli di Inter-Milan

Questa sera alle ore 21:00, Milano si vestirà a festa. A San Siro andrà in scena Inter-Milan, Euroderby valevole come semifinale di ritorno della Champions League: chi passa il turno va in finale ad Istanbul. I nerazzurri si trovano con un vantaggio di 2-0 – racimolato nell’andata – da gestire, mentre i rossoneri dovranno tentare l’impresa.

La partita di questa sera si baserà anche su alcuni duelli dentro la partita, come analizza la Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna: Lautaro-Tomori, Acerbi-Giroud, Barella-Tonali e Dumfries-Theo.

LautaroTomori è, spesso e volentieri, stato un duello vinto dall’argentino. Il Campione del Mondo si trova in un ottimo stato di forma fisica e psicologica, e sa di poter far male al centrale inglese, come ha già fatto nella finale di Supercoppa Italiana. Fikayo inoltre avrà il comando della difesa, con l’assenza di Kjaer dovrà essere sempre lucido e mai calare di concentrazione.

AcerbiGiroud è invece la sfida tra “vecchi“. Gli ultimi tre derby sono stati un incubo per il numero 9 rossonero, da quando Acerbi si è preso la titolarità nerazzurra, nei derby non fa respirare il francese, che al momento non segna da più di un mese.Storie intrecciate quelle dei due: il nerazzurro con un passata da milanista (sia tifoso che giocatore), e il rossonero che prima di arrivare a Milano, stava per diventare interista, ma come dice lui “Dio ha voluto che andassi al Milan“.

BarellaTonali è la sfida tra i due più amati delle due squadre: la maglia di barella è la più venduta, solo dopo quella di Lautaro; quella di Tonali è invece la più venduta tra tutti i rossoneri. Due giocatori che comunque vada la partita, sai che avranno dato tutto in campo, per quella maglia che portano con tanto orgoglio. Nicolò all’andata ha fatto una partita da extraterrestre, dove solo il gol gli è mancato, ma non ci è andato neanche troppo lontano. Sandro ha perso Mkhitaryan nel secondo gol, ma la partita che ha fatto dopo è stata quella di “un uomo al comando”, voglia e tenacia hanno portato il numero 8 a sfiorare il gol, con quel palo che avrebbe riaperto tante possibilità.

DumfriesTheo è sicuramente il duello più duello di tutti. Fisicità alle stelle per 90 minuti, scontri e litigi manco a chiederlo. All’inizio della partita milanisti e interisti incrociano già le dita sperando che uno dei due non si faccia cacciare fuori anzitempo. All’andata l’olandese ha avuto la meglio sul francese, impedendogli di fare qualsiasi partenza palla al piede, e a ruoli invertiti ha trovato tanto spazio, con l’asse Theo-Saelemaekers che è parso molto fragile. Sta sera ci sarà Leao in quella fascia, e quello che si spera è che con lui, ci sarà anche un altro Theo Hernandez.

Milan-Inter: Edin Dzeko, Pierre Kalulu (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Inter: Edin Dzeko, Pierre Kalulu (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

AIA, Damato: “Chiaro il fallo da rigore di Giroud, decisione corretta. Holm si tocca il volto? Non conta”

L'episodio del rigore concesso alla Dea da Orsato, nel primo tempo di Milan-Atalanta (Giroud su...

De Roon a DAZN: “Puntiamo sempre a giocarci i posti per la Champions, le prossime saranno decisive”

Marten De Roon ha parlato ai microfoni di DAZN nel post di Milan-Atalanta, terminata...

Gasperini in conferenza stampa dopo Milan-Atalanta: “Punto molto difficile da guadagnare contro un grande Milan”

Gian Piero Gasperini ha commentato il pareggio di San Siro in conferenza stampa. Contento per...

Ultim'ora

AIA, Damato: “Chiaro il fallo da rigore di Giroud, decisione corretta. Holm si tocca il volto? Non conta”

L'episodio del rigore concesso alla Dea da Orsato, nel primo tempo di Milan-Atalanta (Giroud su...

De Roon a DAZN: “Puntiamo sempre a giocarci i posti per la Champions, le prossime saranno decisive”

Marten De Roon ha parlato ai microfoni di DAZN nel post di Milan-Atalanta, terminata...