MP ESCLUSIVO – Gianni De Biasi: “Pioli il miglior investimento del Milan. I rossoneri hanno un grande avvenire”

Author

Categories

Share

Gianni De Biasi è un tecnico che non ha certo bisogno di presentazioni. Ex allenatore in Serie A di Modena, Brescia, Torino e Udinese, dallo scorso anno è commissario tecnico dell’Azerbaigian, dopo essere stato per sei anni sulla panchina dell’Albania, che nel 2016 ha condotto alla prima, storica, qualificazione agli Europei. MilanPress.it ha intervistato De Biasi per chiedergli un parere sul momento attuale e sul futuro del Milan, tra mercato, ambizioni ed aspettative.

L’intervista a Gianni De Biasi

– Il Milan ha terminato, non senza sorpresa, la scorsa stagione al secondo posto. A cosa può ambire il prossimo anno il club rossonero, secondo Lei?

Credo che il Milan sia stata la squadra che ha stupito più di tutti per qualità di gioco e per quanto sia riuscita a dimostrare lungo il cammino. Ha avuto una piccola flessione, cosa che può capitare, e alla fine ha pagato lo strapotere di un Inter che ad un certo ha accelerato in maniera importante avendo una squadra di altissimo livello“.

– La prossima sarà forse la stagione più importante della carriera di Stefano Pioli, chiamato a confermarsi nell’anno del ritorno del Milan in Champions League. Un parere di De Biasi sul mister?

Pioli è stato il più grande investimento del Milan, è passato attraverso le forche caudine di quella che sembrava una mancata riconferma, e credo che questo sia stato un grosso merito da ascrivere a Maldini che lo ha voluto fortemente. Stefano è un ragazzo intelligente, con grandi doti comunicative e può continuare a fare bene. L’importante è che, se le cose dovessero iniziare a non funzionare, non si torni a puntare il dito contro di lui. E’ un allenatore serio, non è venditore di fumo e sa valorizzare il materiale che ha a disposizione“.

– L’addio di Donnarumma, soprattutto per le modalità con cui è avvenuto, ha scatenato tante polemiche: cosa ne pensa della scelta di Gigio di lasciare il Milan, la squadra che lo ha lanciato e di cui è tifoso, peraltro a parametro zero?

Avrei ipotizzato una fine diversa tra Donnarumma ed il Milan, che anche all’Europeo ha dimostrato di essere un grandissimo portiere salvandoci in tante circostanze. Non so come fossero i rapporti col club, ma, considerando che lui è cresciuto al Milan, pensavo ci potesse essere una continuità, o quantomeno che, se proprio doveva finire, sarebbe finita in modo diverso“.

– Zlatan Ibrahimovic che rinnova, Giroud prossimo ad arrivare: la scelta del Milan di affidarsi a giocatori di grande esperienza – ed avanti con gli anni – nel reparto offensivo convince Gianni De Biasi?

Non possiamo dirlo ancora con certezza, ma Giroud è un nazionale francese, un giocatore dal rendimento certo, non è certo l’ultimo scappato di casa. E’ una scelta giusta considerando l’esperienza, la qualità e la serietà del calciatore. Poi giocherà con Zlatan che queste caratteristiche le ha già dimostrate negli anni, speriamo che possa stare bene a livello fisico“.

– Di converso, però, il Milan ha in rosa tanti giocatori giovani, penso a Leao, Tonali, Saelemakers, giusto per citarne qualcuno. Potranno pagare qualcosa in termini di “emozione” sul palcoscenico della Champions League? Da chi si aspetta maggiormente il salto di qualità?

Sono ragazzi dal grande avvenire e non credo che possano avere grossi problemi. Anzi, sono convinto che il Milan potrà avere un grande rendimento da questi giocatori perchè sono molto fiducioso del lavoro di Pioli e del fatto che l’esperienza vissuta nell’ultima stagione li aiuterà sicuramente nella crescita“.

– De Biasi, un’ultima domanda: cosa ne pensa del Paolo Maldini dirigente, come giudica il suo operato sinora?

Come tutti, ha avuto bisogno di pagare un dazio iniziale perchè l’esperienza si fa sul campo e non a chiacchiere. Paolo è un ragazzo serio, preparato, con tanta voglia oltre che con un cuore rossonero. Gli auguro ogni bene e credo che finora abbia fatto un ottimo lavoro che può ancora affinare col tempo“.

Gianni De Biasi (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Gianni De Biasi (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Author

Share