HomePrimo PianoDel Ben (presidente Parco a La Maura): "Io non so nulla sul...

Del Ben (presidente Parco a La Maura): “Io non so nulla sul nuovo stadio del Milan. Lo stadio qui ad ora non si può fare”

Intervenuto ai microfoni di Repubblica Milano, il presidente del Parco Sud Ippodromo La Maura, Daniele Del Ben, ha parlato così del progetto del nuovo stadio del Milan a La Maura. Ecco le sue dichiarazioni:

Io ho la mia opinione che renderò pubblica al momento opportuno, certo è che si sta parlando di qualcosa di cui non sappiamo nulla. Su questo ha ragione Sala, vediamo il progetto“.

Sullo stadio a La Maura del Milan: “È logico discutere di qualcosa che si conosce e al momento noi non siamo stati contattati da nessuno se non dai comitati contrari al progetto che incontreremo martedì per illustrare loro i passaggi tecnici sui vincoli“.

Sui passaggi tecnici sui vincoli: “A governare il funzionamento del Parco Agricolo è un regolamento contenuto nel Piano di coordinamento territoriale dell’Ente. Qui si stabilisce che, nel caso di un progetto come quello de La Maura, non si può fare nulla. Un conto sono due campi da tennis per cui si può avanzare una presentazione, un conto sono le volumetrie di uno stadio. Per mettere quelle volumetrie lì serve una variante al Piano del Parco, con una tempistica che va da uno a due anni. Variante che va votata poi in Consiglio comunale. Altrimenti si può fare un accordo di programma“.

Sui vantaggi che ha l’accordo di programma: “Ci vuole tempo anche qui, ma un accordo tra le parti interessate — Comune, Regione, Parco, Città Metropolitana e proprietà dell’area — bypassa qualsiasi tipo di vincolo urbanistico e ambientale sul parco. Bisogna però coinvolgere anche qui il Consiglio, ma ci si arriva con un progetto già condiviso prima ed è ben diverso. Certo è che se il Parco decide di sedersi al tavolo di un accordo di programma è chiaro che c’è una volontà di andare avanti e di trovare una soluzione che — ad esempio tramite compensazioni — sia conveniente anche per l’Ente“.

Se lui si siederebbe al tavolo per discutere: “Ripeto, non so nemmeno di cosastiamo parlando. E poi sono convinto che ad occuparsi de La Maura sarà la prossima governance del Parco, che sarà ben diversa da quella attuale, come stabilito dalla legge approvata lo scorso dicembre. Lo schema della governance futura sarà questo: tre rappresentanti dei Comuni compreso il presidente, uno della Città metropolitana, uno del Comune di Milano e un rappresentante delle associazioni ambientaliste. Poi ci sono tre rappresentanti della Regione e due degli agricoltori“.

Sui progetti imminenti al Parco: “Noi siamo qui per gestire l’ordinaria amministrazione e la straordinaria, ma purché sia urgente e indifferibile e non mi sembra il caso dello stadio, tema di cui si parla da anni. Martedì prossimo avremo un nuovo consiglio, ma non avendo ancora in mano nulla non tratteremo il tema“.

Ippodromo La Maura -Milano
Ippodromo La Maura-Milano

Altre notizie

Gazzetta, Milan: valutazioni in corso su Okafor

A Casa Milan stanno riflettendo su Noah Okafor. Questo quanto riportato dall'edizione odierna de...

L’Equipe: il Dijon rifiuta l’offerta del Milan di 3 milioni per Iriè. I francesi non vogliono lasciarlo partire a queste cifre

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato dell'interesse del Milan per Cyriaque Irié del Dijon...

Milan, ora batti un colpo. Per Maignan e Theo Hernandez è tempo di rinnovi

Ora l'Europeo, poi sarà il momento di parlare e concretizzare mettendo nero su bianco....

Attento Milan, la Juventus virerà su Kiwior se ci saranno complicazioni per Calafiori. Il polacco conosce bene Motta

Il Milan ha visionato attentamente le prestazioni di Jakub Kiwior all'opera con la sua...

Ultim'ora

Gazzetta, Milan: valutazioni in corso su Okafor

A Casa Milan stanno riflettendo su Noah Okafor. Questo quanto riportato dall'edizione odierna de...

L’Equipe: il Dijon rifiuta l’offerta del Milan di 3 milioni per Iriè. I francesi non vogliono lasciarlo partire a queste cifre

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato dell'interesse del Milan per Cyriaque Irié del Dijon...

Milan, ora batti un colpo. Per Maignan e Theo Hernandez è tempo di rinnovi

Ora l'Europeo, poi sarà il momento di parlare e concretizzare mettendo nero su bianco....