HomeNewsCutrone: "Andare via dal Milan è stato un shock. Avevo perso la...

Cutrone: “Andare via dal Milan è stato un shock. Avevo perso la serenità, ma ora sono finalmente a casa”

Patrick Cutrone non sarebbe mai voluto andare via dal Milan, così come dopo quel gol segnato all’Inter al minuto 104 nei quarti di finale di Coppa Italia, neanche i tifosi avrebbero voluto che lui andasse. Ma questo è il calcio.

Ora, a distanza di 6 stagioni, l’attaccante del Como prova ancora forti emozioni ripensando a quegli anni e, a Cronache di Spogliatoio, le ha volute raccontare:

Andare via dal Milan è stato un shock. Un momento particolare – ammette Cutrone – , perché io mi immaginavo lì. È arrivato tutto in un colpo, non facile da digerire. Ma è il calcio. Avevo 21 anni e stavo andando via dal luogo in cui ero cresciuto. Ero legato tanto alla squadra e ai tifosi. Mi hanno scritto in tanti, infatti, dopo la promozione. Sapete il rapporto che c’è tra me e loro. Sono cresciuto nel Milan e in quei due anni in Prima Squadra ho creato un bel legame. Quando uscirà il calendario, guarderò quella data e mi farà uno strano effetto giocare a San Siro, lo stadio più bello del mondo. Non vedo l’ora“.

Conclude poi riassumendo le difficoltà affrontate dopo aver lasciato Milano: “Dopo il Milan non ho mai trovato continuità. Sono andato in Inghilterra, agli Wolves. Poi alla Fiorentina, poi al Valencia per 6 mesi in prestito secco. Tre Paesi diversi. Sono stati anni difficili. Non è facile non avere continuità per un attaccante. Ma sono esperienze che mi hanno fatto crescere. L’opzione Como mi ha dato stabilità. Avevo perso la serenità e ho fatto la scelta giusta. Significava tornare a casa mia, nella squadra della mia città, con un progetto grande. E io l’ho sposato“.

Patrick Cutrone
Patrick Cutrone – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

L’Equipe: il Dijon rifiuta l’offerta del Milan di 3 milioni per Iriè. I francesi non vogliono lasciarlo partire a queste cifre

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato dell'interesse del Milan per Cyriaque Irié del Dijon...

Milan, ora batti un colpo. Per Maignan e Theo Hernandez è tempo di rinnovi

Ora l'Europeo, poi sarà il momento di parlare e concretizzare mettendo nero su bianco....

Attento Milan, la Juventus virerà su Kiwior se ci saranno complicazioni per Calafiori. Il polacco conosce bene Motta

Il Milan ha visionato attentamente le prestazioni di Jakub Kiwior all'opera con la sua...

Leao, Bennacer e Tomori: ecco i corteggiati del Milan. L’Arabia ci pensa, ma anche il Newcastle…

Nessuna volontà o necessità di cedere i propri gioielli, ma l'interesse straniero c'è. L'edizione...

Ultim'ora

L’Equipe: il Dijon rifiuta l’offerta del Milan di 3 milioni per Iriè. I francesi non vogliono lasciarlo partire a queste cifre

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato dell'interesse del Milan per Cyriaque Irié del Dijon...

Milan, ora batti un colpo. Per Maignan e Theo Hernandez è tempo di rinnovi

Ora l'Europeo, poi sarà il momento di parlare e concretizzare mettendo nero su bianco....

Attento Milan, la Juventus virerà su Kiwior se ci saranno complicazioni per Calafiori. Il polacco conosce bene Motta

Il Milan ha visionato attentamente le prestazioni di Jakub Kiwior all'opera con la sua...