martedì, Gennaio 18, 2022

Champions, perché il Milan deve credere agli ottavi

Author

Categories

Share

I punti raccolti in queste prime 4 giornate di Champions non sorridono affatto al Milan. Il tabellone recita 3 sconfitte ed 1 pareggio, quest’ultimo vista la partita, poteva essere l’ennesima beffa per Pioli. A sole 3 giornate dal temine i rossoneri hanno 1 punto nel girone, con l’Atletico (3°) a 4 punti, prossima euro-avversaria al Wanda Metropolitano.

Dopo aver osservato ciò, molto si chiederanno come sia possibile che il Diavolo riesca a qualificarsi agli ottavi con l’ultima posizione occupata e sole 3 gare disponibili. Domanda più che legittima, ma come ha detto Romagnoli “finché l’aritmetica non ci condanna, noi ci crediamo” ed è giusto che sia così, non potrebbe essere diversamente. Alcuni tifosi sostengono addirittura o pensano, che per il Milan sia meglio uscire fuori dall’Europa per concentrarsi sul campionato e puntare allo scudetto. Peccato che questa filosofia non fa parte di una squadra europea come il Milan.

Quindi, come può qualificarsi la squadra di Pioli vista la situazione? Innanzitutto, le prossime partite, senza neanche dirlo, sono da vincere senza se e senza ma. Si comincerà a Madrid, dove neanche la squadra di Simeone è sicura al 100% della qualificazione, ecco perché entrambe le compagini avranno il dente avvelenato nel vincere la partita. Forse ancor di più i rossoneri, visti i clamorosi errori arbitrali subiti all’andata che gli hanno fatto perdere una partita che, in parità numerica, avrebbe vinto. Non solo, quella gara è stata il crocevia per il Milan, con la vittoria o anche solo il pareggio (che sarebbe stato immeritato), la situazione non sarebbe come quella attuale.

Però non basteranno le eventuali vittorie dei rossoneri, anche l’altro campo dove giocheranno prima Liverpool e Porto e poi Atletico e Porto, devono venire in aiuto. In questi casi i Reds dovranno battere la squadra di Conceiçao e nella stessa giornata il Milan deve vincere a Madrid e segnare più di 2 gol visto il 1-2 dell’andata (Liverpool 15, Porto 5, Milan 4, Atletico 4).

Nell’ultima giornata, per il Milan ci sarà la sfida più complicata del girone, il Liverpool di Klopp arriva a San Siro: certo sarà in casa, tifosi che sosteranno dal riscaldamento al fischio finale, ma difficilmente la squadra di Klopp, anche con 15pt e gli ottavi acquisiti con 2 turni d’anticipo, regalerà la partita ai rossoneri. Quindi il Milan non ha altra strada che vincere per essere sicuro della qualificazione e per l’altra sfida, fra Porto e Colchoneros, basterà il pareggio o la vittoria Atletico.

I calcoli bisogna farli, ma l’imperativo no: VINCERE!

Champions League
Champions League – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Author

Share