HomeIn evidenzaIl Milan di Champions non segna mai, e al Parco dei Principi...

Il Milan di Champions non segna mai, e al Parco dei Principi la fase difensiva è horror: il PSG passeggia 3-0

Il Milan esce con le ossa rotte dalla super sfida del Parco dei Principi: il Paris Saint-Germain infligge un duro 3-0 ai rossoneri, che in tre partite non hanno segnato nemmeno un gol.

Paris Saint-Germain-Milan, primo tempo

Pioli cambia quattro uomini rispetto alla sconfitta contro la Juventus: tornano Maignan e Theo Hernandez dopo la squalifica di domenica, e Kalulu e Krunic sono preferiti rispettivamente a Calabria e Adli. Luis Enrique conferma le indicazioni della vigilia, scegliendo il tridente Dembelè-Kolo Mauani-Mbappè. La partita inizia con il PSG a tenere il possesso palla, ed il Milan che prova ad essere sin da subito aggressivo: forte fin troppo, se è vero che nei primi cinque minuti arrivano due gialli per i rossoneri, per Thiaw e Krunic. Le prime occasioni sono per i rossoneri: nel giro di un minuto, prima Leao gira di prima intenzione su un corner basso di Pulisic, mandando però largo; poi lo stesso americano va in profondità sul filtrante di Reijnders, ma Marquinhos e Donnarumma chiudono la porta.

A metà tempo, si accende Kylian Mbappè, che prima calcia forte ma centrale, e poi tira un gran botta di collo, con la palla che sibila alla sinistra del palo. In mezzo, gran bel tiro di Leao, che salta Hakimi e calcia di destro andando a lato non di molti. Al minuto 32, si sblocca il match: percussione di Zaire-Emery, che resiste alla carica di Reijnders, allarga per Mbappè, che punta Kalulu e calcia sul primo palo, lasciando di stucco il compagno di Nazionale Maignan. Poco prima del 45°, il Milan perde palla in impostazione, fortunatamente Kolo Muani va al tiro anziché servire il solissimo Dembelè, e viene murato. E’ l’ultima occasione di un primo tempo giocato bene dal Milan, che però non concretizza, a differenza dei francesi, avanti con il gol del fenomeno Mbappè.

Paris Saint-Germain-Milan, secondo tempo

C’è un volto nuovo al rientro dagli spogliatoi: è quello di Davide Calabria, che prende il posto dell’ammonito Thiaw, con Kalulu che passa al centro al fianco di Tomori. Subito una buona occasione per il Milan: sul lancio di Tomori, Donnarumma esce fuori dall’area, ma il suo colpo di testa non è preciso, ma Giroud non riesce a dare forza al suo, di colpo di testa, poi Pulisic sbaglia il cross basso. Sul ribaltamento di fronte, arriverebbe il raddoppio del PSG con Dembelè, annullato dal VAR dopo un nettissimo fallo di Ugarte su Musah. Passano pochi secondi, ed il Milan si divora una clamorosa occasione per il pareggio: Pulisic è tutto solo davanti a Donnarumma, ma invece di calciare, serve inspiegabilmente Giroud, che da posizione defilata non riesce ad inquadrare la porta. Il Milan dà vita alla sagra degli errori, e al settimo subisce il raddoppio: il PSG batte un calcio d’angolo veloce, la difesa si perde completamente Dembelè, che calcia trovando la respinta di Maignan, ma Kolo Muani è tutto solo sulla palla vagante ed insacca. Prima dell’ora di gioco, PSG vicino al tris, con Mbappè, che salta Calabria, ma poi calcia centrale e Maignan respinge.

Il Milan prova a darsi una svegliata prima con Pulisic e poi con Leao: il tiro del primo viene bloccato senza problemi da Donnarumma, il secondo termina largo. L’immagine perfetta della serata del Milan è rappresentata da Jovic: unico giocatore offensivo presente in panchina, il serbo si infortuna durante il riscaldamento e torna negli spogliatoi. Nella seconda metà di frazione, il Paris Saint-Germain tiene il possesso palla senza grossi problemi, con il Milan che appare sulle gambe. Al minuto 78, però, arriva una buona occasione per i rossoneri, con Pulisic che imbuca per Leao, che calcia sul primo palo trovando la deviazione di un difensore parigino. Al minuto 82, autentico miracolo di Maignan, che ci mette la punta delle dita sul tiro a giro di Mbappè da distanza ravvicinata, mandandolo sul palo. L’umiliazione per il Milan si completa ad un minuto dal novantesimo, con Lee Kang-In che con il sinistro batte Maignan per la terza volta. Nei quattro minuti di recupero non succede altro, e cala il sipario sul Parco dei Principi.

Paris Saint-Germain-Milan: Kylian Mbappé e Pierre Kalulu (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Paris Saint-Germain-Milan: Kylian Mbappé e Pierre Kalulu (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

Euro 2024, in campo Francia-Polonia e Olanda-Austria: titolari Maignan, Theo Hernandez e Reijnders

Alle 18.00 il calcio d'inizio delle due partite del gruppo D di Euro 2024,...

Euro 2024, quanti rossoneri in campo oggi! Quattro di questi previsti nelle probabili formazioni

È la giornata del Milan in merito ai giocatori che tra le 18 e...

Mercato Milan, il trasferimento di Daniel Maldini al Monza fa discutere. I possibili scenari

Nelle ultimissime ore sta facendo discutere la trattativa tra Milan e Monza per portare...

Ultim'ora

Euro 2024, in campo Francia-Polonia e Olanda-Austria: titolari Maignan, Theo Hernandez e Reijnders

Alle 18.00 il calcio d'inizio delle due partite del gruppo D di Euro 2024,...

Euro 2024, quanti rossoneri in campo oggi! Quattro di questi previsti nelle probabili formazioni

È la giornata del Milan in merito ai giocatori che tra le 18 e...