Begovic risponde ai tifosi: “A porte chiuse è stato strano, non vedo l’ora di tornare. Ecco chi è il più forte che ho affrontato…”

Author

Categories

Share

Asmir Begovic, attuale secondo portiere rossonero, è intervenuto sul profilo ufficiale Instagram del Milan ed ha raccontato, rispondendo ai tifosi, la sua quarantena e le sensazioni sul prossimo futuro che hanno a che fare con il rientro in campo. Ecco le domande a cui ha risposto il numero 1 rossonero:

SUGLI HOBBY 

“Amo passare il tempo con la mia famiglia, i miei bambini, sto con loro il più possibile. Facciamo qualche tiro a golf nel giardino di casa, leggiamo, facciamo dei podcast. Cerchiamo di concentrare le nostre energie in cose diverse.”

COM’È STATO IL DEBUTTO A FIRENZE?

È stato bellissimo, giocare per il Milan è un grande onore e motivo di orgoglio. È stata una partita difficile, con un po’ più di fortuna potevamo vincere. Per me è stato un grande onore debuttare in rossonero e non lo scorderò mai”.

L’ATTACCANTE PIU’ FORTE MAI AFFRONTATO? 

Ho giocato contro calciatori molto forti, Zlatan Ibrahimovic è uno dei più forti incontrati, fisicamente è molto forte ed è sicuramente tra i più forti contro cui ho giocato.”

IL GOL FATTO IN PREMIER

“Ero molto felice, anche se bisogna rispettare il portiere avversario ma sicuramente è qualcosa che non scorderò mai”.

RITORNARE IN CAMPO COME SARÀ?

“Quando torneremo in campo saremo tutti molto carichi, sarà forse diverso, con o senza tifosi non si sa, ma a tutti manca molto il calcio dopo una pausa così lunga e sarebbe bello tornare ad una vita normale, si spera, e giocare insieme ai miei compagni. Mimancano i tifosi, le partite, i compagni, l’atmosfera delle gare, tutto. Come ho detto, è stata una lunga pausa, forzata, e non vediamo l’ora di tornare a giocare il prima possibile”.

CUCINA INGLESE O ITALIANA?

«Devo dire che quella italiana è migliore: credo che, a parte quella bosniaca, sia la migliore al mondo. Sono stato diversi anni in Gran Bretagna e ho imparato ad apprezzarne la cucina, ma metto la cucina italiana sopra di un gradino».

CHI SONO I COLLEGHI PIU’ FORTI

“Domanda difficile: ci sono molti portieri forti e potrei dimenticarne qualcuno, ma direi Marc-André ter Stegen, Jan Oblak, Gigio Donnarumma, Manuel Neuer e Thibaut Courtois”.

CHI SONO GLI AMICI IN SQUADRA?

Bella domanda, abbiamo delle belle personalità in squadra: Samu Castillejo e Theo Hernández sono divertenti, ma anche Ibrahimovic ed Ante Rebic. Abbiamo un sacco di ragazzi divertenti, cerchiamo di tenere un’atmosfera divertente, ogni giorno”.

SENSAZIONE DI GIOCARE A PORTE CHIUSE 

È stato molto strano, è stato difficile, non mi era mai successo. Se dovremo continuare a farlo, forse saremo preparati. Ma è stato molto strano, adoriamo i nostri tifosi ed è importantissimo per noi giocare di fronte a loro”.

SU KRUNIC 

È un grande, ci conosciamo da qualche anno ed è stato bello che ci fosse lui ad accogliermi: quando sono arrivato al Milan mi ha aiutato ad ambientarmi. È una bellissima persona ed un gran giocatore. Sono fortunato ad averlo come amico”.

MESSAGGIO PER I TIFOSI

“Un grande grazie per il sostegno, prendetevi cura di voi stessi in questi momenti difficili, non vediamo l’ora di tornare a giocare di fronte a voi e vincere insieme.”

Author

Share