HomePrimo PianoAtalanta-Milan, un decennio di intrecci: tutti i doppi ex e le loro...

Atalanta-Milan, un decennio di intrecci: tutti i doppi ex e le loro storie

Tra gli ex di AtalantaMilan ci sono giocatori che hanno lasciato un segno indelebile nei cuori rossoneri ed altri che sono stati delle semplici meteore. La lista di tutti questi rende ancora più magica la gara di questa sera. Di seguito vediamo quindi chi ha cambiato entrambe le casacche.

  • Giampaolo Pazzini. Inizia la sua carriera calcistica nell’Atalanta nel 2003, nel 2012 si trasferisce a Milano, sponda rossonera. Il pazzo ha siglato 12 reti in 51 partite con la maglia nerazzurra, 21 reti in 74 partite con il Milan.
  • Riccardo Montolivo. Per lui è la partita del cuore. L’ex capitano dei rossoneri ha iniziato la sua carriera nella squadra bergamasca nel 2003 e l’ha conclusa al Milan, squadra con cui ha vinto una Supercoppa italiana. L’addio al calcio nel 2019 non è stato dei migliori: come raccontato alla Gazzetta dello SportMontolivo è stato “costretto a smettere di giocare e non ha potuto salutare i suoi tifosi”. Nell’Atalanta ha totalizzato 7 reti in 73 partite, con la maglia rossonera 8 reti in 129 partite.
  • Giacomo Bonaventura. Approda a Milano nell’estate del 2014. Jack nei canali ufficiali della Serie A ha collegato la sua carriera con il mondo della musica, la sua esperienza in terra orobica con “Born to Run” di Bruce Springsteen e l’esperienza col diavolo con “Don’t stop me now” dei Queen. Il classe ’89 con la squadra bergamasca ha totalizzato 23 reti in 130 partite, invece con la maglia del Milan ha realizzato 30 reti in 155 partite oltre ad aver vinto una Supercoppa italiana.
  • Nell’estate del 2016 l’Atalanta ufficializza Alberto Paloschi. Giocatore che ha siglato un record imbattuto in Serie A con il Milan: segnare il gol più veloce della storia del calcio italiano da subentrato, Alberto, infatti, ha impiegato solo 18 secondi. La stagione con l’Atalanta è stata da comprimario. Per Paloschi è stata un’emozione incredibile segnare all’esordio un gol che ha dedicato a tutta la sua famiglia per i numerosi sacrifici fatti per la sua carriera. L’ex in campionato ha segnato due reti solo con i rossoneri.
  • Nel 2018 atterra a Bergamo Mario Pasalic. Il talento croato con il Milan ha vinto una Supercoppa italiana calciando il rigore decisivo. Nella squadra nerazzurra sta vivendo delle stagioni significative a suon di gol e di prestazioni autorevoli, raggiungendo una maturità calcistica. Pasalic ha realizzato con il Milan 5 reti in 24 partite, invece per ora con la Dea 33 reti in 131 partite.
  • Franck Kessie arriva a Milano nel 2017. Nella scorsa stagione ha siglato l’ultimo gol della squadra rossonera e si è laureato campione d’Italia. Sul suo profilo Instagram ha ringraziato le sue ex squadre: Bergamo lo ha adottato ed è fiero di aver vestito e sudato per i nerazzurri, invece con i rossoneri non poteva esserci epilogo migliore: è onorato di aver vissuto 5 anni e di aver vinto lo scudetto. Il “presidente” ha siglato in maglia orobica 6 reti in 30 partite, in rossonero invece 35 reti in 174 partite.

È doveroso ricordare Mario Yepes, che nel 2013 si trasferisce a Bergamo. Con i rossoneri ha vinto uno scudetto e una Supercoppa italiana. È indimenticabile il suo gol contro il Lecce che sancisce la vittoria dei rossoneri in rimonta. Tra gli ex ci sono giocatori che purtroppo, per un motivo o per un altro, nella loro esperienza rossonera non hanno potuto esprimersi come volevano: Mattia CaldaraAndrea ContiBryan Cristante Andrea Petagna.

Questa sera andrà in scena il match lombardo valevole per il secondo turno di campionato. Sarà una partita entusiasmante per via dei numerosi talenti presenti in entrambe le rose, l’incontro è arricchito di ricordi per merito di giocatori che hanno regalato gioie, pianti e momenti indescrivibili con entrambe le maglie. Riuscirà la squadra di Pioli a portare i 3 punti a Milano?

Milan-Atalanta: Davide Calabria, Luis Muriel e Matteo Pessina (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan-Atalanta: Davide Calabria, Luis Muriel e Matteo Pessina (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

LiveScore seleziona due giocatori del Milan per il Team of the Season: ecco di chi si tratta

Nonostante, quella appena terminata, sia stata vista come una stagione fallimentare (data l'assenza di...

Ancelotti: “All’epoca di Parma avevo un sistema che ho imparato al Milan da Arrigo Sacchi. Il calcio mi piace, ma non è un’ossessione”

La carriera di Carlo Ancelotti si può riassumere con una sola parola: vincente. Nonostante...

Colombo saluta il Monza prima di tornare al Milan: “Termina una stagione che mi ha fatto crescere, grazie a tutta la società e i...

Lorenzo Colombo non verrà riscattato dal Monza e tornerà quindi al Milan, dove poi...

Ultim'ora

LiveScore seleziona due giocatori del Milan per il Team of the Season: ecco di chi si tratta

Nonostante, quella appena terminata, sia stata vista come una stagione fallimentare (data l'assenza di...

Ancelotti: “All’epoca di Parma avevo un sistema che ho imparato al Milan da Arrigo Sacchi. Il calcio mi piace, ma non è un’ossessione”

La carriera di Carlo Ancelotti si può riassumere con una sola parola: vincente. Nonostante...