HomeNewsAlbertosi ricorda Schnellinger: "Ha aiutato a far diventare quell’incontro la partita del...

Albertosi ricorda Schnellinger: “Ha aiutato a far diventare quell’incontro la partita del secolo. È stato un grande giocatore che ha fatto grande anche il Milan”

Enrico Albertosi, ex portiere della nazionale italiana, ha parlato ai microfoni di Tuttosport per ricordare Karl-Heinz Schnellinger, storico pilastro difensivo del Milan. Per ricordarlo, Albertosi ha ricordato la famosissima semifinale del Mondiale 1970, tra Italia e Germania, che grazie al tedesco divenne leggendaria. Ma non solo, ecco le sue dichiarazioni:

Ha aiutato a far diventare quell’incontro la partita del secolo. – conferma Albertosi – Senza il suo gol avremmo vinto noi per 1-0, sarebbe stato un match normale, diciamo quasi insignificante. Eravamo riusciti a passare in vantaggio, poi ci eravamo difesi senza creare molto, loro avevano attaccato, ma davvero nulla di più. Invece grazie all’1-1 di Schnellinger sono stati successivamente disputati dei supplementari assolutamente meravigliosi, storici, con un’alternanza di marcature incredibili. Oggi posso dire: “Meno male che ho preso gol da lui”, così è quella è diventata una partita indimenticabile. Quando mi ha fatto gol, gli ho detto: “Ma che cavolo ci facevi qui?”. Lui mi rispose: “Mi stavo avvicinando agli spogliatoi, la partita era finita. Mi sono trovato qua per caso e ho segnato”. Bravo lui“.

Poi l’ha ricordato con la casacca rossonera, con la quale ha fatto grandi cose: “Non siamo stati insieme al Milan, però ci conoscevamo, visto che abbiamo giocato contro anche in Serie A, non solo in Nazionale. Quindi posso parlare di Karl-Heinz per le cose di campo. Era un grande giocatore, un avversario leale, un grande stopper che ha fatto grande il Milan. Un difensore arcigno, ma molto corretto, il classico giocatore di una volta che le dava e la prendeva, senza dire nulla. Mica come oggi che appena uno viene toccato si butta per terra e urla“.

Enrico Albertosi - MilanPress, robe dell'altro diavolo
Enrico Albertosi – MilanPress, robe dell’altro diavolo

Altre notizie

Ibrahimovic blinda, Theo Hernandez resta vago. Milan, prima il progetto e poi il rinnovo: imprescindibile

Premessa: i giocatori che parlano dal ritiro delle rispettive nazionali del proprio futuro vanno...

Milan, Jovic resta in rossonero: i dettagli sull’accordo. Ecco la nuova scadenza

L'avventura rossonera di Luka Jovic continuerà. L'accordo tra le parti è cosa fatta: il...

Buona la prima con il brivido per l’Italia all’Europeo: Barella e Bastoni rimediano all’errore di Dimarco contro l’Albania

L'Italia di Luciano Spalletti rompe il ghiaccio con una vittoria. L'Europeo degli Azzurri inizia...

Milan, occhi sul giovane Adejenughure. Piace anche a Borussia Dortmund e Manchester United

Il Milan continua a lavorare per migliorare anche il suo settore giovanile ed ora,...

Ultim'ora

Ibrahimovic blinda, Theo Hernandez resta vago. Milan, prima il progetto e poi il rinnovo: imprescindibile

Premessa: i giocatori che parlano dal ritiro delle rispettive nazionali del proprio futuro vanno...

Milan, Jovic resta in rossonero: i dettagli sull’accordo. Ecco la nuova scadenza

L'avventura rossonera di Luka Jovic continuerà. L'accordo tra le parti è cosa fatta: il...

Buona la prima con il brivido per l’Italia all’Europeo: Barella e Bastoni rimediano all’errore di Dimarco contro l’Albania

L'Italia di Luciano Spalletti rompe il ghiaccio con una vittoria. L'Europeo degli Azzurri inizia...