HomeIn evidenzaAdli ispirato come in estate. Ora il dubbio: restare al Milan o...

Adli ispirato come in estate. Ora il dubbio: restare al Milan o in prestito per cercare continuità?

Domani sera il Milan lascerà l’Italia per volare alla volta degli Emirati Arabi Uniti, dove per circa dieci giorni svolgerà il ritiro invernale a Dubai, con l’obiettivo di preparare al meglio la ripresa del campionato, prevista per il 4 gennaio in quel di Salerno. In Medio Oriente, i campioni d’Italia svolgeranno due amichevoli molto prestigiose, contro Arsenal prima e Liverpool poi, ma intanto nel pomeriggio di ieri mister Stefano Pioli ha già potuto testare la condizione dei suoi ragazzi, o quantomeno di quelli che non sono (stati) impegnati al Mondiale in corso di svolgimento a circa 600 kilometri da Dubai, in Qatar. Il Diavolo, infatti, ieri ha ospitato a Milanello il Lumezzane, finora dominatore del girone B di Serie D, un match di 80 minuti vinto in rimonta nel finale grazie soprattutto agli innesti dei ragazzi aggregati dalla Primavera.

Adli ispirato come in estate: ottima attitudine da trequartista

Chiaro che si è trattato di un test non eccessivamente indicativo, giocato con una formazione altamente rimaneggiata, ma nonostante ciò qualche giocatore rossonero si è decisamente messo in mostra. Ci si riferisce a Yacine Adli, che ha saputo fare della sfida ai rossoblù una vetrina personale. Bellissimo il gol dell’ex Bordeaux, che ha mixato tecnica e caparbietà e ha l’obiettivo di “costringere” Pioli ad allargare il ventaglio di soluzioni ed inserirlo in pianta stabile nelle rotazioni, dopo una prima parte di stagione da sole quattro presenze, con un unica apparizione dal primo minuto.

All’interno di un Milan rimaneggiato e non certo brillante, la partita ha dunque vissuto soprattutto delle fiammate di Adli, ispirato come in estate, quando era stato uno dei migliori – se non il migliore – del precampionato, facendo venire l’acquolina in bocca ai tifosi rossoneri e lasciando presagire un ruolo da protagonista. Oltre al gol di pregevole fattura, del nativo di Vitry-sur-Seine è piaciuta anche l’attitudine da “10”, sfruttando la contemporanea assenza di Brahim Diaz e De Ketelaere.

Milan, quale futuro per Yacine?

Adli è un giocatore di non facile collocazione nello scacchiere tattico di mister Stefano Pioli, ma se vuole vivere una seconda parte di stagione nel “vivo dell’azione” dovrà riuscire a ripetersi quando le partite torneranno a contare. Il Milan avrà bisogno anche di lui, mercato permettendo. Già, perchè, con l’apertura della sessione invernale, Adli e la dirigenza rossonera si troveranno presto davanti ad un bivio: restare a Milanello a giocarsi le sue carte, oppure migrare altrove in prestito per giocare con maggiore continuità?

Twitter: @Juan__DAV

Marsiglia-Milan: Yacine Adli, Valentin Rongier (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)
Milan: Yacine Adli (Photo Credit: Agenzia Fotogramma)

Altre notizie

LiveScore seleziona due giocatori del Milan per il Team of the Season: ecco di chi si tratta

Nonostante, quella appena terminata, sia stata vista come una stagione fallimentare (data l'assenza di...

Ancelotti: “All’epoca di Parma avevo un sistema che ho imparato al Milan da Arrigo Sacchi. Il calcio mi piace, ma non è un’ossessione”

La carriera di Carlo Ancelotti si può riassumere con una sola parola: vincente. Nonostante...

Colombo saluta il Monza prima di tornare al Milan: “Termina una stagione che mi ha fatto crescere, grazie a tutta la società e i...

Lorenzo Colombo non verrà riscattato dal Monza e tornerà quindi al Milan, dove poi...

Ultim'ora

LiveScore seleziona due giocatori del Milan per il Team of the Season: ecco di chi si tratta

Nonostante, quella appena terminata, sia stata vista come una stagione fallimentare (data l'assenza di...

Ancelotti: “All’epoca di Parma avevo un sistema che ho imparato al Milan da Arrigo Sacchi. Il calcio mi piace, ma non è un’ossessione”

La carriera di Carlo Ancelotti si può riassumere con una sola parola: vincente. Nonostante...